Sant'Elia, fucili e centinaia di proiettili calibro 16 nascosti in casa, pensionato nei guai

Un sessantottenne residente in paese è stato scoperto e denunciato dai carabinieri che hanno rinvenuto anche un monocanna appartenuto ad un conoscente deceduto nel lontano 1978

Le armi sequestrate

Un vero e proprio arsenale nascosto in casa e senza alcuna autorizzazione. A finire nei guai è stato un uomo di Sant'Elia di sessantotto anni che è stato scoperto e denunciato dai carabinieri della compagnia di Cassino e della stazione del paese coordinati dal capitano Ivan Mastromanno. I militari, nei giorni scorsi, impegnati in una serie di controlli, hanno rinvenuto nell'abitazione del pensionato oltre che un fucile appartenente ad un compaesano morto nel lontano 1978 e del quale, dopo la morte dell'uomo, si erano perse le tracce, anche un fucile da caccia monocanna calibro 16, 85 cartucce a pallini, calibro 16, 85 cartucce a pallettoni, calibro 16, 13 cartucce a palla calibro 16 e 260 grammi di polvere da sparo per armi da caccia. L’attività d'indagine dei Carabinieri, su disposizione della Procura, ha consentito il sequestro dell'armamento e munizionamento e una denuncia nei confronti del 68enne per il reato di 'detenzione illegale di armi da fuoco'.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bimba tolta alla madre, irruzione dei poliziotti nella casa famiglia

  • Arce, 42enne trovato privo di vita in un'auto. Ecco chi è la vittima

  • Suora indagata, un'altra mamma racconta: "faceva dormire mia figlia nel letto intriso di urine"

  • Marco Luccarelli è scomparso da una settimana. L'appello del padre: "aiutatemi a ritrovare mio figlio"

  • La moglie muore in ospedale, il marito indagato per maltrattamenti e lesioni

  • Dottoressa dell'Inail minaccia disabile augurandogli di non poter camminare più

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento