Scomparsa Marina Arduini, archiviata la posizione dell'unico indagato

Nei giorni scorsi il giudice per le indagini preliminari ha tirato fuori definitivamente dal caso l'imprenditore di Boville Ernica che era stato iscritto sul registro degli indagati per l'ipotesi di reato di sequestro di persona ed omicidio

Marina Arduini

Scomparsa di Marina Arduini. Nella giornata di ieri il giudice per le indagini preliminari Ida Logoluso ha accolto la richiesta di archiviazione per A.C. l’imprenditore di 51 anni residente a Boville Ernica unico indagato per l’ipotesi di reato di sequestro di persona ed omicidio. L'avvocato Giampiero Vellucci ha dimostrato che il giorno della scomparsa di Marina il cellulare dell'uomo e quello della 39enne,  avevano agganciato celle telefoniche diverse. Segno questo che i due non si trovavano insieme. Un elemento importante che unito a tanti altri raccolti dalla procura hanno portato ad archiviare definitivamente la posizione dell’imprenditore di Boville Ernica. L'avvocato Gataleta adesso spera di poter trovare qualche elemento, qualche testimonianza incisiva che possa portare il giudice a riaprire il caso.

La pista dei falsi finanziamenti

L'avvocato ha sempre sostenuto che il movente di quella scomparsa andava ricercato nel mondo lavorativo. Non a caso dalle  indagini espletate in precedenza era emerso che qualcuno aveva ottenuto dei finanziamenti utilizzando le generalità della ragazza apponendo una falsa firma. Secondo il legale Gataleta la scomparsa di Marina potrebbe essere collegata proprio a quel raggiro che la stessa, il giorno della sua sparizione, avrebbe voluto denunciare in questura. Ma qualcuno per evitare che parlasse l'aveva fatta tacere per sempre. Ci si chiede come mai la procura non abbia deciso di andare più a fondo.

Marina era stata truffata?

Secondo il legale Gataleta perchè quando è venuta fuori la storia della truffa era già trascorso molto tempo ed il reato era caduto in prescrizione. "Non dimentichiamo - ha dichiarato il legale -  che le indagini più approfondite sono state avviate dal 2015 in poi. Gli anni precedenti, quelli sui quali si sarebbero potuti scoprire elementi validi per inchiodare più di qualcuno alle proprie responsabilità, sono andati persi".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bimba tolta alla madre, irruzione dei poliziotti nella casa famiglia

  • Arce, 42enne trovato privo di vita in un'auto. Ecco chi è la vittima

  • Suora indagata, un'altra mamma racconta: "faceva dormire mia figlia nel letto intriso di urine"

  • Marco Luccarelli è scomparso da una settimana. L'appello del padre: "aiutatemi a ritrovare mio figlio"

  • La moglie muore in ospedale, il marito indagato per maltrattamenti e lesioni

  • “Vivo con le volpi dentro casa”. Con i lavori al polo logistico colleferrino gli animali scappano in cerca di cibo (video)

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento