Scomparsa di Marina Arduini, la procura archivia il caso

La commercialista di 39 anni residente in viale Mazzini nel capoluogo ciociaro sparì dalla sua abitazione nel febbraio del 2007. A distanza di quasi 12 anni le indagini hanno portato ad un punto morto.

Marina Arduini

Il responsabile o i responsabili della scomparsa di Marina Arduini resteranno senza un volto e senza un nome. La procura nei giorni scorsi ha archiviato il caso. Anche la speranza di ritrovare il corpo attraverso la banca dati dei cadaveri sconosciuti,  è andata scemando.

I corpi senza nome appartenevano a due soggetti maschili

Quei due corpi senza nome, sui quali l’avvocato della famiglia Arduini, Gennaro Gataleta, aveva chiesto alla procura di indagare, sono risultati appartenere a soggetti di sesso maschile. E proprio a seguito di queste ultime indagini il giudice per le indagini preliminari ha deciso di archiviare il caso.  

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'amarezza dei familiari

Adesso per riaprire il fascicolo bisognerà trovare nuovi elementi su cui indagare. Tanta l'amarezza dei familiari della povera  trentanovenne per questa decisione della procura. La madre di Marina Arduini è addirittura morta senza poter piangere sulla tomba sella figlia. Le sue ultime parole sono state per la sua adorata figlia, scomparsa da casa nel febbraio del 2007. Quel giorno la ragazza aveva detto ai genitori che sarebbe andata in questura per presentare una denuncia contro ignoti per un furto avvenuto nel suo ufficio. Ma la donna negli uffici di Via Vado del Tufo non sarebbe mai arrivata. La sua vettura era stata ritrovata qualche anno dopo nella capitale. Ma di Marina nessuna traccia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le tolgono i figli, va in Comune e tenta di strangolare l'assistente sociale

  • Gratta un biglietto 'miliardario' e vince 500 mila euro

  • Tragico incidente nella notte, muore un 37 enne di Colleferro

  • Colpaccio della Polizia, imprenditore arrestato con un chilo di cocaina e una pistola

  • Dipendente comunale per dieci anni usufruisce della Legge 104 riservata agli invalidi ma era tutto falso

  • Coronavirus in Ciociaria, bollettino 29 giugno: altro caso positivo da accesso al pronto soccorso

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento