Sora, in fuga per le vie del centro. Arrestato dopo un inseguimento

A bordo del mezzo sono stati trovati numerosi utensili atti allo scasso, occultati nel bagagliaio e prontamente sottoposti a sequestro

Nottata di paura a Sora, dove i carabinieri  della locale compagnia hanno arrestato un 33enne cittadino romeno domiciliato nella capitale, già censito per innumerevoli reati contro il patrimonio che stava percorrendo una strada con la sua vettura insieme a tre connazionali.

La fuga

Dopo avergli intimato l'alt l'uomo si è dato alla fuga.  L'inseguimento si è protratto per alcuni chilometri. Non appena è stato bloccato lo straniero, un  pluripregiudicato per reati contro il patrimonio, e che si trovava agli arresti domiciliari per furto, ha dato false generalità. A seguito di tali fatti è stato arrestato per falsa attestazione sull'identità personale. A bordo del mezzo sono stati trovati numerosi utensili atti allo scasso, occultati nel bagagliaio e prontamente sottoposti a sequestro. L’arrestato  è stato trasportato nelle camere di sicurezza in attesa del rito per direttissima. Denunciati gli altri tre passeggeri per detenzioni di arnesi atti allo scasso. 

Controlli ai motociclisti

Continuano i controlli dei carabinieri lungo le strade maggiormente trafficate da automobilisti e  motociclisti lungo le SR 509 e 666, maggiormente interessate dall’esodo domenicale, e nei comuni di Sora, Campoli Appennino, Pescosolido, Alvito e San Donato Val Comino. Strade che  portano al confine regionale di Forca D’Acero, località che nei fine settimana risentono maggiormente dei rischi e disagi causati dal transito dei motociclisti. Nel corso del servizio sono state impiegate sei pattuglie ed eseguiti posti di blocco per circa dieci ore complessive. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Scappa con la droga addosso

A Fontana Liri, invece, un automobilista  a cui era stato intimato l'alt  ha proseguito la corsa  fino a  San Sossio, dove i militari della Stazione di Arpino sono riusciti  a bloccarlo. Il conducente, un 35enne di Arce con numerosi precedenti per droga, ha opposto resistenza  quando i carabinieri hanno deciso di perquisirlo. I militari gli hanno ritrovato addosso due grammi di cocaina e materiale per il confezionamento delle dosi. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, la nuova mappa del contagio ridisegnata dalla Prefettura di Frosinone

  • Coronavirus, le mappe del contagio: positivi e deceduti dei Comuni in provincia di Frosinone

  • Sesso in strada durante la quarantena, ragazza ciociara beccata e denunciata

  • Coronavirus, test rapidi per tutti: la Regione Lazio invoca un'unica strategia nazionale

  • Coronavirus, muore dopo essere guarito dal Covid-19

  • Coronavirus, infermiera positiva 'evade' dalla quarantena e torna al lavoro in ospedale

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento