Sora, l'Università offre le aule ai piccoli alunni del circolo didattico 'Ruggeri'. Segreterie ed uffici quindi tornano a Cassino

Il magnifico rettore Giovanni Betta ha accolto la richiesta avanza dal Comune e riguardante la cessione, seppur temporanea, di palazzo 'Baronio'

L'Università di Cassino

A seguito di ufficiale richiesta da parte del Comune di Sora, l’Università degli studi di Cassino e del Lazio Meridionale ha deciso di concedere temporaneamente l’utilizzo di alcuni spazi del Palazzo Cesare Baronio, sede del polo didattico dell’Ateneo a Sora, per ospitare otto classi del Circolo didattico “Ruggeri” (scuola per l’infanzia e primaria) della città.

L'ok del Rettore


Nell’ottica di uno spirito collaborativo tra istituzioni territoriali, il Rettore non ha avuto dubbi nell’accogliere positivamente la richiesta del Comune, considerata la necessità di fornire agli alunni della scuola interessata una sede idonea a consentire il regolare inizio delle attività didattiche.

Le attività universitarie tornano a Cassino


Per evidenti motivi non risulta opportuna la contemporanea presenza nella stessa struttura di attività universitarie e scolastiche. Di conseguenza, nei prossimi mesi, gli uffici amministrativi e le attività dell’Università tuttora in essere presso il Polo di Sora saranno riportate nella sede di Cassino. Pertanto, la gestione della struttura, delle utenze e della manutenzione della sede del Palazzo Baronio saranno per i prossimi mesi di competenza comunale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fiuggi, polemica social per la battuta infelice di Max Tortora ai “Soliti Ignoti”

  • Coronavirus, le prime ordinanze dei Sindaci ciociari: quarantena per chi arriva dal Nord

  • Cassino sotto choc, muore dopo un grave malore il professor Raffaele Di Mambro

  • Cassinate, muore a quarant'anni mentre guarda la tv

  • Comandante della Polizia Locale muore durante la sfilata dei carri del carnevale

  • Coronavirus a Colleferro, una giornata di allarmismi ingiustificati. Ecco cosa è successo

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento