Sora, bloccati dalla Guardia di Finanza tre pericolosi ladri di piombo: trovati con decine di batterie industriali

Le Fiamme Gialle della tenenza cittadina hanno fermato i malviventi lungo la superstrada Nel furgone il kit dello scasso e refurtiva per migliaia di euro. Tutto sequestrato

La Guardia di Finanza

I tre ladri di batterie d’auto ed accumulatori per impianti fotovoltaici e telefonici bloccati dalla Guardia di Finanza della tenenza di Sora e del Gruppo di Cassino. I malviventi, specializzati nel furto di materiale contenente piombo (il metallo ha recentemente acquisito un rinnovato interesse commerciale, difatti, regolarmente viene venduto a 70 centesimi al chilo, ma chi lo acquista sul mercato nero può ottenere una riduzione del costo pari alla metà) sono stati intercettati mentre a bordo di un furgone percorrevano la superstrada Sora-Cassino.

La ricostruzione

I finanzieri insospettiti dall’insolito nervosismo del conducente, approfondivano l’ispezione del veicolo e rinvenivano occultati all’interno del vano merce, trentadue accumulatori di corrente industriali oltre a vari attrezzi da scasso. I malviventi, con precedenti penali e provenienti dall'hinterland napoletano, non sono stati in grado di esibire alcuna documentazione attestante la lecita provenienza della merce e pertanto sono stati denunciati per il reato di ricettazione e concorso in ricettazione. La refurtiva è stata sequestrata oltre ad un vero e proprio kit di attrezzi per lo “scasso” (flex, paranchi, martelli di varie dimensioni, chiavi per l’apertura delle centraline telefoniche).

Le indagini

Le verifiche investigative, coordinate dalla magistrato Marina Marra della Procura di Cassino, sono tutt’ora in corso al fine di poter rintracciare i legittimi proprietari, dall’esame delle denunce per furto presentate su tutto il Territorio nazionale è emerso che la maggior parte degli accumulatori è di proprietà del gestore telefonico Vodafone al quale verranno restituiti. Lo smaltimento della merce è tra l’altro regolato da una normativa speciale, trattandosi di rifiuti pericolosi in quanto tossici per la salute a causa dell’alta percentuale di metalli pesanti contenuta all’interno degli accumulatori.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fiuggi, polemica social per la battuta infelice di Max Tortora ai “Soliti Ignoti”

  • Coronavirus, le prime ordinanze dei Sindaci ciociari: quarantena per chi arriva dal Nord

  • Cassino sotto choc, muore dopo un grave malore il professor Raffaele Di Mambro

  • Cassinate, muore a quarant'anni mentre guarda la tv

  • Comandante della Polizia Locale muore durante la sfilata dei carri del carnevale

  • Maltempo, in arrivo vento forte e neve sulle colline della Ciociaria

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento