Sora, il sindaco Roberto De Donatis indagato per falsità ideologica e abuso d'ufficio

Nel mirino della Procura di Cassino anche due funzionari comunali che insieme al primo cittadino avrebbero nominato un dirigente omettendo la pubblicazione del bando di gara

Il sindaco De Donatis

Abuso d'ufficio e falsità ideologica commessa da pubblico ufficiale. Questi i capi di imputazione formulati dal sostituto procuratore Arianna Armanini nei confronti del sindaco di Sora, Roberto De Donatis e due funzionari

Le indagini dei carabinieri

A far aprire un fascicolo presso la Procura di Cassino è stata una denuncia presentata presso la compagnia dei Carabinieri di Sora. Gli investigatori del capitano Valentino Iacovacci, a seguito dell'esposto nel quale si evidenziavano anomalie nell'assunzione di un dirigente di settore, hanno portato avanti degli accertamenti che avrebbero attestato delle irregolarità. In pratica il sindaco ed i due funzionari avrebbero nominato il dirigente senza pubblicare il bando di gara inerente i criteri di valutazione comparativa. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fiuggi, polemica social per la battuta infelice di Max Tortora ai “Soliti Ignoti”

  • Coronavirus, le prime ordinanze dei Sindaci ciociari: quarantena per chi arriva dal Nord

  • Cassino sotto choc, muore dopo un grave malore il professor Raffaele Di Mambro

  • Cassinate, muore a quarant'anni mentre guarda la tv

  • Coronavirus a Colleferro, una giornata di allarmismi ingiustificati. Ecco cosa è successo

  • Comandante della Polizia Locale muore durante la sfilata dei carri del carnevale

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento