Epilogo choc - Si è suicidato il padre accusato di aver violentato la figlia di 14 anni

L'uomo, di cinquantatré anni, è stato trovato privo di vita all'interno di una vecchia chiesa dedicata a San Tommaso, nella zona del Castello, nella parte antica di Roccasecca

E' stato trovato privo di vita l'uomo di Roccasecca accusato di aver violentato la figlia di 14 anni. Si è tolto la vita impiccandosi. E' stato trovato all'interno della chiesa dedicata a San Tommaso d'Aquino in località Castello, nel centro storico di Roccasecca dai carabinieri del paese che non lo avevano trovato in casa ed hanno immediatamente attivato le ricerche. A fare la scoperta proprio i militari del luogotenente Donato Bottone che hanno anche allertato i soccorsi ma per l'uomo non c'era più nulla da fare. Secondo un primo esame esterno potrebbe essersi ucciso nella tarda serata di ieri. Sul posto i carabinieri della Compagnia di Pontecorvo ed i colleghi del comando provinciale agli ordini del colonnello Fabio Cagnazzo e del tenente Vittorio De lisa. L'uomo era stato arrestato la scorsa settimana con l'accusa di aver violentato più volte la figlia minore che aveva raccontato dei presunti abusi in un tema a scuola. Il sostituto procuratore di Cassino, Chiara D'Orefice ha disposto che venga effettuata l'autopsia. Domani mattina ci sarà il conferimento dell'incarico al medico legale Tommaso Caruso e nel pomeriggio verrà eseguito l'accertamento tanatologico. Questo per fugare ogni dubbio inerente il decesso dell'uomo che lo scorso 20 dicembre era stato interrogato ma si era avvalso della facoltà di non rispondere.

Il racconto della docente di Italiano

Nel frattempo la docente di Italiano che insegna presso l'Istituto Tecnico di Cassino frequentato dalla 14 anni, racconta cosa ha spinto lei ed il dirigente scolastico ad allertate la Polizia di Stato. "Quando ho iniziato a leggere credevo fosse un incubo. Tremavo. Ogni parola pesava come un macigno. E più andavo avanti nella lettura, più mi rendevo conto che la storia di quel tema era vera. Drammaticamente vera. Per questo ho informato il dirigente. Abbiamo convocato la ragazzina e le abbiamo detto che poteva fidarsi e che fosse un scherzo doveva dirlo. Lei, invece, tra le lacrime, ha ricostruito ogni passaggio, ogni singolo momento. Per questo abbiamo convocato la madre. Quella donna era scioccata ma non ignara". La stessa madre, come viene riportato nell'ordinanza a firma del Gip, ha dichiarato al dirigente scolastico ed agli investigatori di aver avvertito più volte la figlia di 'non restare mai sola con tuo padre'.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragico incidente nella notte, muore un 37 enne di Colleferro

  • Colpaccio della Polizia, imprenditore arrestato con un chilo di cocaina e una pistola

  • Centraline per auto contraffatte, azienda ciociara nei guai: 29 denunciati

  • Maxi operazione anticamorra, un arresto in provincia di Frosinone

  • Lotta alla prostituzione sullo stradone Asi. Multe a meretrici e “papponi”

  • La Dea bendata bacia di nuovo la Ciociaria. Vinti 200 mila euro con un gratta e vinci

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento