Torre Cajetani, auto si scontra con un'ambulanza, tutti salvi per miracolo

L'incidente è avvenuto mercoledì mattina alle prime luci dell'alba sulla strada provinciale 155. Sul mezzo di soccorso si trovavano l'autista e due infermieri che hanno riportato lievi contusioni

Scontro con l'ambulanza, tutti salvi per miracolo. Il pauroso incidente si è verificato mercoledì mattina molto presto sulla strada provinciale 155 in territorio di Torre Cajetani. Per cause che sono al vaglio delle forze dell'ordine intervenute sul posto, il conducente di una BMW ha prima tamponato una macchina e poi ha perso il controllo del mezzo andandosi a scontrare con l'ambulanza che proveniva dal lato opposto della strada.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il mezzo stava ritornando nella postazione

L'autista del mezzo di soccorso privato si era appena fermato a fare rifornimento e si stava dirigendo verso la postazione  quando improvvisamente c'è stato lo schianto. Fortunatamente sia il conducente dell'ambulanza che i due infermieri hanno riportato lesioni lievi guaribili con pochi giorni di prognosi. Dai danni riportati all'ambulanza gli occupanti hanno gridato al miracolo. Qualche metro più avanti e avrebbero impattato contro un albero ed oggi, quasi, sicuramente staremmo a scrivere  un'altra tutta un'altra storia. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, le mappe del contagio: positivi e deceduti dei Comuni in provincia di Frosinone

  • Coronavirus, la nuova mappa del contagio ridisegnata dalla Prefettura di Frosinone

  • Alatri, tragedia a Tecchiena: scoppia bombola di gas e muore un anziano. Identificata la vittima

  • Sesso in strada durante la quarantena, ragazza ciociara beccata e denunciata

  • Coronavirus, test rapidi per tutti: la Regione Lazio invoca un'unica strategia nazionale

  • Coronavirus, muore dopo essere guarito dal Covid-19

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento