Trivigliano, altri tre ragazzi della comunità "In dialogo" tornano a sorridere alla vita

Nella casa di recupero di Padre Matteo, celebrato il Natale con tante autorità tra le quali Antonio Tajani, Maurizio Stirpe, mons. Lorenzo Loppa

La comunità “in dialogo” di Padre Matteo con la giornata di Santo Stefano ha terminato i tre giorni intensi dei festeggiamenti per il Santo Natale. Festeggiamenti iniziati la vigilia di Natale con l’arrivo in comunità dei ragazzi di tutti i centri che si trovano in Italia e con un incontro nella chiesa della Comunità; durante l’incontro sono arrivati  tutti i collaboratori di Padre Matteo e le autorità  a cominciare dal  presidente del Parlamento Europeo Antonio Tajani,  l'ex parlamentare Antonello Iannarilli, che ha festeggiato il suo compleanno, Angelo Principia, il presidente del Frosinone calcio Maurizio Stirpe, il presidente onorario della Corte di Cassazione Corrado Guglielmucci, il vescovo della Diocesi di Anagni-Alatri Mons. Lorenzo Loppa e  il Padre generale della famiglia vincenziana, di cui Padre Matteo fa parte, Padre Tomaž Mavrič CM, che ha celebrato la Santa Messa la mattina della vigilia alla presenza dei ragazzi della comunità e di tutti i collaboratori.

La visita del Maggiore Gabriele Argirò

Dopo la Santa Messa Padre Matteo ha ricevuto una gradevolissima visita da parte del nuovo comandante della stazione dei carabinieri di Alatri, il Maggiore Gabriele Argirò, il quale ha potuto salutare e conoscere anche i numerosi collaboratori della Comunità a partire dal presidente Tajani. La mattinata si è conclusa con un pranzo insieme ai ragazzi e ai collaboratori

Lo spettacolo dei ragazzi di tutte le comunità

Il giorno di Santo Stefano, nel salone delle feste della comunità, dalle ore 10.00 sono arrivati tutti i ragazzi dei centri della comunità che sono stati raggiunti dai loro familiari, la mattinata ha avuto inizio alle ore 11.30 con la Santa Messa presieduta da Padre Matteo e da altri sacerdoti collaboratori della comunità; al termine della santa messa si è svolto il pranzo con i ragazzi e le loro famiglie ma il momento più toccante c’è stato nel pomeriggio dove tutti i presenti hanno potuto assistere a numerose esibizioni dei  ragazzi dei vari centri della comunità, che hanno  svolto scenette create da loro, hanno letto delle lettere per Padre Matteo e una molto toccante per tutti gli operatori della comunità.

Altri tre ragazzi tornano in società

Al termine del lungo pomeriggio Padre Matteo ha consegnato a due ragazzi e una ragazza l’attestato e la croce perché oggi terminano il programma di recupero dopo tre anni di permanenza in Comunità. La comunità ora attende il primo di gennaio quando il vescovo della diocesi di Anagni-Alatri verrà a celebrare la prima messa dell’anno proprio con i ragazzi della comunità e poi si fermerà a pranzo con loro.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Malore fatale lungo la strada per Montecassino, muore Enio Spirito

  • Pontecorvo, muore giovane finanziere, comunità sotto choc

  • Ceccano, Marcello Pisa morto non lontano dal carrello in cui è stato trovato

  • Cassinate, terribile schianto nella notte: grave coppia di fidanzati

  • Cassino, coltello in pugno crea il panico all'ufficio postale (video)

  • Coronavirus in Ciociaria, bollettino 25 maggio: nessun contagio ma, dopo 8 giorni, un altro decesso

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento