Valmontone, ecco i particolari dell’aggressione al dipendente comunale ed Attiani chiede le dimissioni dell’assessore

Il grave episodio che ieri si è verificato in comune a Valmontone ha destato moltissimo clamore (ci sono giunte in redazione una ventina di mail nelle quali si chiedevano ulteriori spiegazioni e l’articolo è stato letto da oltre 2000 mila

Il grave episodio che ieri si è verificato in comune a Valmontone ha destato moltissimo clamore (ci sono giunte in redazione una ventina di mail nelle quali si chiedevano ulteriori spiegazioni e l’articolo è stato letto da oltre 2000 mila

persone in poche ore) con il passare del tempo emergono nuovi particolari sulla scontro – aggressione tra l’assessore ed il dipendente addetto alla portineria. L’assessore sarebbe entrato in ufficio strillando contro il dipendente ed accusandolo di far entrare troppa gente, dopo la risposta a tono del dipendente l’assessore avrebbe prima afferrato l’uomo per le braccia con violenza e poi lo avrebbe scosso, il tutto davanti agli altri due dipendenti dello stesso ufficio ed al pubblico. Passata la sfuriata il dipendente ha scritto e protocollato una lettera inviata al Sindaco ed a tutti i dirigenti per spiegare l’accaduto ed ora si attendono le decisioni del sindaco che intanto ha preferito restare in silenzio, cosa questa veramente anomala per un amministrazione che fa comunicati a vanvera un po’ su tutto come ad esempio sulle nuove sedie del consiglio comunale.

“Questo grave episodio ha portato alla ribalta una situazione molto delicata presente all’interno degli uffici comunali. Con la nuova amministrazione Latini – ci spiega Piero Attiani capogruppo di Per Valmontone ed il primo a denunciare in consiglio questo stato di fatto – i dipendenti comunali vivono in uno stato permanente di disagio ed di agitazione. Se confermato l’accaduto, quello di ieri rappresenta solo la punta dell’iceberg di una situazione ormai al collasso; dirigenti che scappano dal Comune, uffici sempre più martoriati e professionalità umiliate. Noi chiederemo all’amministrazione, nel prossimo consiglio comunale del 29 luglio, conto di tutto ciò, e chiunque sia stato a compiere un gesto cosi grave non può rimanere un minuto di più al suo posto. Noi chiederemo le dimissioni e se non lo fa di sua sponte, deve pensarci il sindaco. Si erano presentati agli elettori valmontonesi come coloro che rappresentavano il cambiamento, il nuovo rispetto alle vecchie logiche del passato. Erano coloro che dovevano liberare Valmontone (da cosa non si è mai capito bene) ed i cittadini li votarono credendo alla promesse fatte. Dopo circa un anno e mezzo di amministrazione sta uscendo fuori il vero lato degli uomini di Latini. Persone forse non troppo preparate per fare i politici e per amministrare un città importante come Valmontone che si fanno sopraffare dallo stress e che arrivano addirittura ad alzare le mani contro dei dipendenti comunali. Da tempo in comune le cose non vanno ed alcuni stessi funzionari e dirigenti nominati dal sindaco hanno preferito lasciare il loro posto in quanto non riuscivano a lavorare ed altre importante figure sarebbero pronte a lasciare il nostro comune. La complessa macchina amministrativa è bloccata in tutto e per tutto e loro continuano solo a fare promesse senza realizzare alcunché”.

DF

Potrebbe interessarti

  • Minacce alla moglie, noto medico verolano sospeso dalla Asl di Frosinone

  • Il ricordo di Nadia Toffa: quella volta che parlò dei tumori della Valle del Sacco

  • Ferentino, gioca un euro al "Million Day" e si porta a casa un milione

  • Cassino, ecco le zone dove lunedì 19 e martedì 20 mancherà l'acqua

I più letti della settimana

  • Sora-Arpino, notte di sangue. Auto contro un muretto muore la giovane Stella Tatangelo (foto)

  • Sora, l'ultimo straziante saluto a Stella tra gli amici e le rose bianche (video)

  • Cassino-Formia, con l'auto sullo spartitraffico. Grave una ragazza di 24 anni

  • Trovato morto in un lago di sangue dall'anziana mamma

  • Piedimonte San Germano, scontro auto-moto, grave un centauro (foto e video)

  • Sora sotto choc per la tragedia di Arpino. Lutto cittadino nel giorno dei funerali di Stella Tatangelo

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento