Valmontone - Labico, il Pd scrive alla Regione per la difficile situazione della via Casilina

La condizione della via Casilina è sempre più precaria, tra semafori e manto stradale dissestato, per non parlare dell’eterno rischio di frane e smottamenti tra Colleferro e Valmontone e tra Valmontone e Labico.

La condizione della via Casilina è sempre più precaria, tra semafori e manto stradale dissestato, per non parlare dell’eterno rischio di frane e smottamenti tra Colleferro e Valmontone e tra Valmontone e Labico.Per questo i segretari del Partito Democratico di Labico, Benedetto Paris, e Valmontone, Giorgio Rocca, hanno scritto una lettera all’Ass. Refrigeri, con delega alle infrastrutture ed all’ambiente, chiedendo un intervento di manutenzione straordinaria da parte della Regione Lazio.

“Da oltre un mese, la Via Casilina, strada principale di collegamento lungo l’asse Colleferro – Roma e unica viabilità effettivamente alternativa all’Autostrada A1 Roma - Napoli, è interrotta con due impianti semaforici per alternare il senso di marcia in due tratti sia tra Colleferro e Valmontone, sia tra Valmontone e Labico, a causa di evidenti smottamenti della sede stradale o delle sue pertinenze – si legge nella lettera a firma Paris e Rocca – e inoltre nel tratto tra Labico e Valmontone il costone di tufo già precedentemente colpito da importanti eventi idrogeologici, che hanno comportato negli anni passati addirittura la chiusura della strada stessa, ha avuto ulteriori smottamenti e movimenti franosi, anche se non hanno interessato la sede stradale”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A questo i due segretari democratici aggiungono la necessità di un intervento sulla sede stradale, piena di buche e “toppe” a causa del passaggio dei mezzi pesanti e delle piogge invernali. “Pertanto è evidente la necessità di un intervento strutturale di manutenzione straordinaria, - concludono - che eviti i danni ad oggi subiti dai cittadini residenti lungo l’asse viario, così come il ripristino delle condizioni di sicurezza e stabilità idrogeologica della sede stradale e delle aree a rischio pertinenti.”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Donna rom occupa appartamento di un anziano deceduto, i vicini si ribellano: scoppia la baraonda

  • Lotta alla prostituzione sullo stradone Asi. Multe a meretrici e “papponi”

  • Ceprano-Frosinone, maxi tamponamento tra due camion in A1. Diversi i feriti

  • Cassinate, schianto lungo la Casilina, un'auto ribaltata e un furgone distrutto (foto)

  • Cade in dirupo sui monti di Terelle, corsa contro il tempo dei soccorritori

  • Centraline per auto contraffatte, azienda ciociara nei guai: 29 denunciati

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento