Veroli, calci e pugni ai carabinieri, arrestato un sessantenne

L'uomo dopo un diverbio con la giovane moglie si è avventato sui rappresentanti delle forze dell'ordine

Calci e pugni ai carabinieri intervenuti per sedare una lite in famiglia. Il fatto è avvenuto  la scorsa notte a Veroli, quando i militari della locale Stazione, nell’ambito di un predisposto servizio per il controllo del territorio hanno tratto in arresto un sessantenne del luogo  poichè si è reso responsabile del reato di resistenza a pubblico ufficiale e lesioni a pubblico ufficiale.

L'aggressione

L'uomo, in evidente stato di alterazione ed a seguito di un diverbio con la moglie 37enne di nazionalità paraguaiana, ha aggredito con calci e pugni uno dei militari intervenuti per sedare gli animi. Il carabiniere ha riportato lesioni guaribili in sei giorni salvo riposo e cure. L’arrestato, espletate le formalità di rito, è stato trattenuto presso le camere di sicurezza del Comando Compagnia Carabinieri di Alatri in attesa del rito per direttissima.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fiuggi, polemica social per la battuta infelice di Max Tortora ai “Soliti Ignoti”

  • Coronavirus, le prime ordinanze dei Sindaci ciociari: quarantena per chi arriva dal Nord

  • Cassinate, muore a quarant'anni mentre guarda la tv

  • Cassino sotto choc, muore dopo un grave malore il professor Raffaele Di Mambro

  • Coronavirus a Colleferro, una giornata di allarmismi ingiustificati. Ecco cosa è successo

  • Cassinate, nonna Teresa muore a distanza di poche ore dall'adorato nipote

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento