Veroli, chiesa gremita per l'ultimo saluto a Guido Alpassi

I funerali sono stati celebrati oggi pomeriggio nella parrocchia di San Vito. I familiari hanno chiesto che al posto dei fiori venissero fatte opere di bene

La città di Veroli si stringe intorno ai familiari di Guido Alpassi, il 71enne deceduto qualche giorno fa a seguto del crollo di un muro ad Alvito. Oggi pomeriggio nella chiesa di San Vito dove si sono svolti i funerali c'era tutta la contrada dove viveva. Era lì in quella zona che l’imprenditore era nato e cresciuto.

Uomo generoso faceva tanta beneficenza

Marito amorevole e padre di una figlia che amava più della sua stessa vita, Guido viveva per la sua famiglia e per quel nipote che gli aveva dato sempre tante soddisfazioni. Lui non aveva mai dimenticato di essere stato un uomo fortunato a cui la vita aveva dato tutto. Per questo motivo non appena sapeva di qualcuno in difficoltà era pronto a prestare il suo aiuto economico. Anche il parroco don Stefano nella sua omelìa ha voluto sottolineare le indubbie qualità umane del povero Guido. Tutti nella sua comunità lo conoscevano come una persona perbene. Il pensionato che era molto religioso, cercava sempre di aiutare  coloro che ne avevano bisogno. 

Guido non avrebbe voluto i fiori ma opere di bene

I familiari che conoscevano bene il carattere buono e generoso del loro caro hanno chiesto a tutti coloro che si sono recati al funerale invece di donare dei fiori di fare delle offerte per poter effettuare dei lavori di manutenzione nella chiesta di San Vito. Quello di dare una mano a ristrutturare la sua parrocchia era stato uno degli ultimi desideri del pensionato.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Arce, 42enne trovato privo di vita in un'auto. Ecco chi è la vittima

  • Cassino, è Guido Luciano il giovane trovato morto in un appartamento di via Garigliano

  • Suora indagata, un'altra mamma racconta: "faceva dormire mia figlia nel letto intriso di urine"

  • Mercoledì i funerali del camionista Francesco Spaziani, morto mentre si trovava in Francia

  • Finti posti di lavoro per truffare lo Stato, nuovamente arrestati Marco e Marcello Perfili

  • Alatri, Francesco Scarsella accusato di omicidio stradale sconterà la pena ai domiciliari

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento