Ingiuria, percosse e tentata estorsione: arrestato 57enne

I reati risalgono al 2010 e al 2011. L'uomo di Vico nel Lazio dovrà scontare una pena di 1 anno e 7 mesi

Immagine di repertorio

In manette dopo 10 anni per commesso i reati di calunnia, ingiuria, percosse, lesioni personali e tentata estorsione. Si tratta di un 57enne di Vico nel Lazio che ieri sera è stato arrestato dai carabinieri della locale Stazione, in ottemperanza all’Ordinanza di esecuzione per espiazione di pena detentiva in regime di detenzione domiciliare, emessa dal Tribunale di Frosinone.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'uomo si è reso responsabile dei reati negli anni 2010 e 2011 nei territori dei comuni di Vico nel Lazio ed Alatri, pertanto è stato condannato dalla Corte di Appello di Roma - Seconda Sezione Penale alla pena di 1 anno, 6 mesi e 26 giorni da scontare presso il proprio domicilio. Ed è lì che l'uomo, dopo le formalità di rito, è stato accompagnato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Malore fatale lungo la strada per Montecassino, muore Enio Spirito

  • Pontecorvo, muore giovane finanziere, comunità sotto choc

  • Cassinate, terribile schianto nella notte: grave coppia di fidanzati

  • Ceccano, arrestati ‘Sandokan’ e due familiari. Hanno aggredito Morello, troupe di ‘Striscia la notizia’ e Carabinieri

  • Cassino, coltello in pugno crea il panico all'ufficio postale (video)

  • Coronavirus, bollettino 27 maggio: risultato positivo un medico della provincia di Frosinone

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento