Villa Latina, i Carabinieri del Nas sequestrano un frantoio: i titolari denunciati per furto e inquinamento ambientale

Il blitz effettuato in collaborazione con i colleghi della Forestale e militari della compagnia di Cassino ha consentito di scoprire un allaccio abusivo alla condotta idrica

I carabinieri del Nas

Con un allaccio abusivo utilizzavano l'acqua comunale e poi scaricavno il liquido impuro e di scarto di un frantoio su un terreno di Villa Latina. Per questo i carabinieri del Nas, agli ordini del capitano Felice Egidio e quelli della Compagnia di Cassino, coordinati dal capitano Ivan Mastromanno, hanno sequestrato l'intera struttura dal valore commerciale di oltre cinquecento mila euro. I due titolari del frantoio sono stati denuciati per furto di acque e inquinamemnto ambientale.

La ricostruzione dei fatti

E' accaduto nel paesino della Valle di Come dove i Carabinieri del NAS di Latina, in  collaborazione  con i colleghi del comando stazione e cc Forestali del posto , hanno accertato che per il processo produttivo veniva impiegata acqua potabile approvviggionata tramite allaccio abusivo ad fontanile comunale pubblico con lo smaltimento illecito, sul terreno adiacente, delle acque di vegetazione e dei liquami originati dal deposito delle sanse tenute anche su terreno nudo.

Le anomalie accertate ed i sigilli

Inoltre, sono state riscontrate delle carenze igienico-strutturali all'interno dei locali di lavorazione, per le quali personale dell Asl di Frosinone fatto intervenire disponeva la sospensione dell'attività produttiva . Per le violazione di natura penale sono stati sottoposti a sequestro preventivo il frantoio ed il terreno agricolo di circa un ettaro.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Arce, 42enne trovato privo di vita in un'auto. Ecco chi è la vittima

  • Cassino, è Guido Luciano il giovane trovato morto in un appartamento di via Garigliano

  • Mercoledì i funerali del camionista Francesco Spaziani, morto mentre si trovava in Francia

  • Mette due camionisti in cassa integrazione per assumerne altri in nero, imprenditore ciociaro sotto processo

  • Finti posti di lavoro per truffare lo Stato, nuovamente arrestati Marco e Marcello Perfili

  • Alatri, Francesco Scarsella accusato di omicidio stradale sconterà la pena ai domiciliari

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento