Intesta le utenze ad un cugino per non pagare le bollette, indagato

Vittima della vicenda un 68enne di Villa Santo Stefano che si è accorto della presunta truffa quando si è visto recapitare un sollecito di pagamento dell'Enel

Truffa e sostituzione di persona, indagato 48enne ciociaro cugino alla lontana di un pensionato di 68 anni di Villa Santo Stefano che aveva fatto scattare la denuncia nei suoi confronti. L'uomo, da tempo residente a Terracina, con una scusa banale aveva chiesto la carta di identità del parente. Ma dopo alcuni mesi il gestore per l’energia elettrica aveva inviato al 68enne un sollecito di pagamento. A seguito di questo l'anziano aveva chiesto alla società dell’Enel quali fossero le fatture inevase e presso quale indirizzo fosse stata attivata la fornitura.

Non solo le bollette dell'energia

Dalla risposta ricevuta era emerso che l’utenza risultava attivata presso una l’abitazione di Terracina, dove risiedeva il cugino. Indagini svolte in tal senso avevano fatto emergere che in precedenza le fatture erano state intestate al parente. Identica situazione anche per le utenze del gas. Avendo la domiciliazione bancaria l’uomo non si sarebbe accorto immediatamente di questo presunto imbroglio. A quel punto l’anziano, tramite i legali Claudia Mancini e Roberto Capobianco aveva fatto scattare la denuncia querela. Secondo gli elementi raccolti dagli investigatori il parente, utilizzando i documenti della vittima, stipulava contratti di fornitura Gas e luce rispettivamente con Eni ed Enel. Nei giorni scorsi si è tenuta la chiusura delle indagini. L'udienza preliminare è prevista per il 4 dicembre prossimo. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bimba tolta alla madre, irruzione dei poliziotti nella casa famiglia

  • Arce, 42enne trovato privo di vita in un'auto. Ecco chi è la vittima

  • Suora indagata, un'altra mamma racconta: "faceva dormire mia figlia nel letto intriso di urine"

  • Sanità, addio codice rosso nei Pronto Soccorso. Dal 2020 i numeri sostituiranno i colori

  • Alatri, Francesco Scarsella accusato di omicidio stradale sconterà la pena ai domiciliari

  • Intasca 10 mila euro che doveva versare al cliente, avvocato condannato

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento