OGM, Scalia: “un passo in avanti a tutela della “tipicita” e “qualita” dei prodotti italiani”

Il Senatore Francesco Scalia, membro della Commissione Agricoltura di Palazzo Madama, esprime soddisfazione per il decreto interministeriale che vieta in modo esclusivo la coltivazione di mais geneticamente modificato MON810 sul territorio...

Il Senatore Francesco Scalia, membro della Commissione Agricoltura di Palazzo Madama, esprime soddisfazione per il decreto interministeriale che vieta in modo esclusivo la coltivazione di mais geneticamente modificato MON810 sul territorio italiano.

“Questo provvedimento rappresenta un grande traguardo– ha commentato Scalia – e un altro passo verso la tutela del settore agroalimentare italiano, della biodiversità e dell'ambiente”.

Il decreto arriva dopo le mozioni approvate in Parlamento in cui si impegnava il Governo ad adottare misure urgenti a tutela della salute umana, dell'ambiente e del modello economico e sociale del settore agroalimentare italiano.

“L’agroalimentare – conclude Scalia – è un settore realmente ricco di spazi e opportunità, e in questi anni ha dimostrato di essere quello che meglio di altri resiste alla crisi economica. Per il nostro Paese investire in questo settore vuol dire soprattutto agire tutelando e salvaguardando la tipicità e la qualità dei nostri prodotti”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cassino, fiumi di droga dagli appartamenti Ater al resto della città. Ecco chi sono i sei arrestati (foto e video)

  • Bimbo di tre anni precipita dal secondo piano mentre gioca con una sedia (video)

  • Arpino, i genitori 'alzano la voce' sulle scelte della dirigente scolastica: "Vogliamo tutelare i diritti dei nostri figli"

  • Omicidio Mollicone, le struggenti parole del militare-poeta

  • Simone Maini esce di strada con l’auto e muore tra le lamiere

  • Morte di Simone Maini, indagati un ingegnere e i due agricoltori. Oggi l'ultimo saluto

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento