Paliano, Pezzella scrive all’On. Scalia: “Le dichiarazioni della Battisti creano un vivo allarme nella popolazione”

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO: Senatore Francesco Scalia, Buona sera Presidente, mi chiamo Raffaele Pezzella, sono un medico di Famiglia di Paliano e ricopro la carica, a Paliano, di Presidente della Consulta per l’Ambiente . Avuto il piacere di...

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO: Senatore Francesco Scalia, Buona sera Presidente, mi chiamo Raffaele Pezzella, sono un medico di Famiglia di Paliano e ricopro la carica, a Paliano, di Presidente della Consulta per l’Ambiente . Avuto il piacere di conoscerLa di persona, e di apprezzarne le sue capacità umane e professionali.

Come certamente sapra’, sono un ex iscritto al suo Partito di provenienza, ma non voglio stare qui a tediarla sulle motivazioni di questa decisione.

Ma, mi rivolgo a Lei come Senatore della Repubblica, che tanto ha dato ed ha avuto da questa nostra Provincia martoriata da anni, in tema ambientale.

L’intero territorio della Provincia ormai, sembra accerchiato: a nord dagli efflussi delle discariche e dai termoinceneritori; a sud dalle conseguenze incredibilmente nefaste di quelli che è stato il delitto ecologico piu’ drammatico avvenuto nell’ultimo secolo nella “ terra dei Fuochi”.

Senza contare le centinaia di sostanze inquinanti per il suolo, l’acqua e ancor piu’ terribili nanoparticelle emesse dagli inceneritori nell’aria, che si rinnovano senza fine anche a causa di incidenti che avvengono con frequenza negli impianti ( vedi incendio di Castellaccio nel giugno scorso), riscontrate nelle zone interne alla Provincia .

I danni sanitari a carico delle popolazioni sono ormai realtà scientifiche inconfutabili.

In questo panorama oscuro, si sta ritrovando la speranza, di perseguire una strada che porti, se non a noi almeno ai nostri nipoti intravedere la fine di un tunnel e riportare tra la nostra “gente” la possibilità di una sostenibilità ambientale .

La mobilitazione popolare, l’informazione, l’osservazione, la comunicazione e soprattutto le decisioni politiche restano il volano di grandi scelte coraggiose che permettano alla nostra terra di iniziare un processo di guarigione che sarà lungo, ma che ha bisogno ormai di tempestività nell’azione.

Dal nostro Comune, è iniziato questo cammino. L’adesione alla Strategia rifiuti zero da parte del Comune di Paliano nel giugno 2012, le azioni messe in atto, i risultati ottenuti, le quasi 1000 firme raccolte e depositate per il sostegno della presentazione della Legge di Iniziativa Popolare “rifiuti Zero”, terzo comune della regione e tredicesimo comune in Italia per numero firme raccolte è un segnale di quanto sia forte la presa di coscienza del problema da parte della popolazione.

A questo si aggiungono risultati eclatanti, seguendo la medesima filosofia di gestione dei rifiuti, raggiunti in pochissimo tempo dal polo a sud della Provincia: Cassino in sei mesi raggiunge quasi il 70% di raccolta differenziata, vince un premio per la realizzazione di un centro di recupero e mette in atto azioni a ridurre il rifiuto urbano.

Altri Comuni sono pronti ad aderire alla Strategia, partendo su tutta la Provincia a mettere in atto tutte le azioni possibili, a far si che finalmente, la Gestione dei Rifiuti metta al bando, progressivamente, Termoinceneritori ed impianti ad essi connessi, magari favorendone la riconversione, come proposto nella Lip summenzionata, per recuperare materia e far si che i Rifiuti vengano considerate Risorse, e che si ricrei il ciclo della natura, ove essi non esistono.

Il Sindaco della Capitale, Dott. Marino, alcuni giorni fa si è espresso chiaramente e pubblicamente, sull’apertura alla Strategia Rifiuti Zero, sottolineando indirettamente, la necessità del trattamento di prossimità dei rifiuti prodotti, come raccomandato dalla Comunità Europea.

Senatore, alla luce di quanto esposto, e di quanto, son certo, ha letto con attenzione, creano un vivo allarme dichiarazioni esposte qui nel nostro Comune, da parte di esponenti provinciali candidati alla segreteria, addirittura alla presenza di un Ministro della Repubblica, che indicano come obiettivi il potenziamento di impianti in linea con gli inceneritori, aumentando il quantitativo di rifiuti trattati, provenienti dalla Capitale, pronunciandosi chiaramente in controtendenza con le linee delle ultime risoluzioni della U.E.

Migliaia di persone , anche grazie ai percorsi informativi della rete, sono certe che un ritorno alla sostenibilità, un miglioramento dell’economia locale, la partecipazione diretta e democratica della gestione dei propri rifiuti con il conseguente controllo della tracciabilità e un ritorno alla speranza di salute con cadute degli indici di morbiltà e mortalità, possono essere raggiunte con le linee guida stabilite dalla strategia.

Presidente, per far si che questo avvenga, i due Poli formati da una parte dai Cittadini, che con le loro azioni virtuose si adoperano a separare, differenziare e ridurre il rifiuto, e dall’altro da una responsabiltà industriale estesa ai produttori, che deve condurre a ridisegnare materiali che non possano essere recuperati, riciclati o compostati, devono essere necessariamente guidati da leadership illuminate e coraggiose.

Conoscendola, son convinto che vorrà riconoscere ai cittadini di Paliano e dell’intera Provincia, una indicazione su come poter uscire da questi dubbi e sulle reali indicazioni che intendono perseguire i Suoi rappresentanti locali, provinciali e comunali, che piu’ volte sollecitati a fare dichiarazioni, non si sono espressi chiaramente contro questo atteggiamento che, al sottoscritto, appare l’ennesimo inizio di un ecocidio sul nostro territorio ormai non piu’ tollerabile.

Ringraziandola dell’attenzione e, sperando in suo cortese e sollecito riscontro,

Le porgo Distinti Saluti.

Raffaele PEZZELLA

Presidente Consulta Ambiente Paliano e Capogruppo Consiliare Movimento Comunità Paliano

Potrebbe interessarti

  • Una cerimonia a Cortina per ricordare Fabrizio Spaziani, il medico ciociaro precipitato con l'elicottero (foto e video)

  • Ferentino, gioca un euro al "Million Day" e si porta a casa un milione

  • Cassino, ecco le zone dove lunedì 19 e martedì 20 mancherà l'acqua

  • Spazio, c'è la firma della brillante astronoma frusinate Sara Turriziani sul telescopio Mini-EUSO

I più letti della settimana

  • Atina, fa un incidente con l'auto delle Poste e si scopre che a bordo c'è anche la madre, denunciata

  • Cassino, rapina a mano armata in pieno centro

  • Incidente con il trattore, muore Angelo Patrizi. Oggi i funerali

  • Paliano, morte di Mario Martini, automobilista serronese indagato per omicidio stradale

  • San Cesareo, presunto caso di malasanità dietro la morte dell'ex sindaco Panzironi. Disposti i funerali

  • Sora, don Piacentini accolto davanti alla chiesa con lo striscione "Siamo tutti sulla stessa barca"

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento