Piglio, quaranta anni di Sagra e altrettanti di DOC. Grande festa per tre giorni nel borgo

In questo 2013 coincideranno le due importanti iniziative clou del comune di Piglio, ovvero la 40esima Sagra dell’Uva e i 40 anni della DOC il primo riconoscimento ufficiale ottenuto dal Ministero dell’Agricoltura.

In questo 2013 coincideranno le due importanti iniziative clou del comune di Piglio, ovvero la 40esima Sagra dell’Uva e i 40 anni della DOC il primo riconoscimento ufficiale ottenuto dal Ministero dell’Agricoltura.

Questa straordinaria occasione, ai quali vanno aggiunti anche i cinque della D.O.C.G, fa capire benissimo come a Piglio da diversi giorni si è in fermento per organizzare la doppia festa sia da parte del Comune, assessorato turismo, e dalla Pro loco che sono i coordinatori generali, in collaborazione con la Camera di Commercio di Frosinone della Cantina Sociale Cesanese del Piglio, la Protezione Civile, Eurafi Cosacons, la Croce Rossa Italiana, volontari di Piglio che hanno preparato tre giorni di degustazioni e cucina con prodotti locali ad ogni angolo del bellissimo borgo storico, recentemente premiato dalla TV SAT2000 come miglior borgo.

Per poter arrivare a Piglio nei tre giorni di festa è stata istituita anche una navetta a partire dalle ore 19 alle 23,30 venerdì 4. Sabato 5 dalle ore 18,30 alle ore 0,1. Domenica 6 dalle ore 10,00 alle ore 21,30.

Cosi le serate si passeranno tra una degustazione e l’altra, tra uno stand enogastronomico preparato dai produttori e cittadini di Piglio con Salta Pizzica, balli nella piazza del Comune, Sbandieratori di Anagni e l’Ottava Nona i Compari delle Cantine. Una festa a tutto folclore e vino.

I donatori Fidas invece hanno organizzato una festa, dove saranno premiati 45 donatori lacali dal presidente Giovanni Pizzale, che l’altro giorno è andato a Roma a ritirare i premi per loro.

Tutti gli angoli caratteristici del paese sono stati “occupati” dalle diverse energie che si sono messe in moto per accogliere come sempre le migliaia di visitatori. L’anno scorso nei tre giorni di festa sono state vendute 5.000 ciambelle fritte.

Giancarlo Flavi

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fiuggi, polemica social per la battuta infelice di Max Tortora ai “Soliti Ignoti”

  • Coronavirus, le prime ordinanze dei Sindaci ciociari: quarantena per chi arriva dal Nord

  • Omicidio Mollicone, l'intercettazione telefonica che inchioda i Mottola

  • Cassino sotto choc, muore dopo un grave malore il professor Raffaele Di Mambro

  • Comandante della Polizia Locale muore durante la sfilata dei carri del carnevale

  • Cassinate, muore a quarant'anni mentre guarda la tv

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento