In provincia di Frosinone boom di vendite per le auto usate

Il quadro della spesa delle famiglie nel 2018 viene tracciato dall’Osservatorio dei Consumi Findomestic, realizzato in collaborazione con Prometeia, secondo cui in provincia è cresciuta la spesa per gli elettrodomestici (+1,1%) e i motoveicoli (+0,5%), mentre è scesa quella per l’elettronica di consumo (-2,5%) e l’information technology (-2%)

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di FrosinoneToday

Nel 2018 la provincia di Frosinone ha contribuito al mercato dei beni durevoli con una spesa di 421 milioni di euro (ovvero 2.068 euro a famiglia), principalmente destinati all’acquisto di auto usate per 129 milioni (+3,3%), mobili per 122 milioni (+1,4%) e auto nuove per 109 milioni (+0,7%). Il quadro della spesa delle famiglie nel 2018 viene tracciato dall’Osservatorio dei Consumi Findomestic, realizzato in collaborazione con Prometeia, secondo cui in provincia è cresciuta la spesa per gli elettrodomestici (+1,1%) e i motoveicoli (+0,5%), mentre è scesa quella per l’elettronica di consumo (-2,5%) e l’information technology (-2%).

“Nell’anno appena concluso – commenta il responsabile dell’Osservatorio Findomestic Claudio Bardazzi – la spesa delle famiglie laziali è rimasta pressoché invariata (5 miliardi e 935 milioni, pari a +0,2%), a fronte dei moderati aumenti registrati nelle altre regioni del Centro. A livello provinciale Viterbo (2,3%), Latina (1,7%) e Frosinone (1,5%) hanno registrato un aumento della spesa per i durevoli, Roma (-0,2%) ha sperimentato una sostanziale stabilità, mentre Rieti (-0,5%) ha mostrato un lieve calo”.

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento