Trevi nel Lazio, Patrizi: “l’Aniene abbandonato a se stesso crea enormi disagi. Danni all’agricoltura. Occorre intervenire subito

Sono stato ieri sera a Trevi nel Lazio, dove il Sindaco Schina mi aveva invitato a presenziare a una riunione di cittadini.

Sono stato ieri sera a Trevi nel Lazio, dove il Sindaco Schina mi aveva invitato a presenziare a una riunione di cittadini.

Il sindaco e i numerosi presenti mi hanno spiegato nel dettaglio il loro grande problema, legato alla mancata manutenzione del letto del fiume Aniene. Una situazione che, come in questi giorni di maltempo eccezionale, crea gravissimi disagi.

Il fiume, infatti, esonda e danneggia i campi circostanti, uccide il bestiame, distrugge i raccolti.

Non solo il fiume stesso, notoriamente dotato di una eccezionale portata di acqua, finisce per essere danneggiato, ciò a causa dell’uso (mi si dice) copiosissimo delle sue acque da parte di enti terzi, un pò proprio a causa della mancanza di cura.

Come ho annunciato al Sindaco Schina e ai cittadini, dobbiamo intervenire in tre step per sistemare a dovere le cose. In primo luogo occorre ripulire il tratto di fiume in questione, cosa che attiveremo immediatamente, subito dopo il sopralluogo della Polizia Provinciale e tecnici della Provincia insieme a tecnici del Comune.

Il secondo passo da compiere è interpellare la Regione e le unità di bacino competenti per individuare il tipo di intervento che va compiuto.

Il terzo la preparazione di progetto ad hoc per ottenere, sempre attraverso la Regione Lazio, un contributo europeo.

Occorre considerare come queste straordinarie risorse del nostro territorio, in questo caso il fiume Aniene, principale afflente del Tevere, siano ancora interamente da valutare per poterle valorizzare. Ma questo non è il momento della teoria, è quello della pratica perché il maltempo non perdona e i danni che i cittadini di Trevi continuano a subire non possono essere tollerati oltre.

La Provincia farà tutto il possibile e, mi auguro, anche Enti di livello superiore sapranno dove e in che modo intervenire.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Del resto le enormi risorse idriche di questo fiume vengono utilizzate da centrali idroelettriche, per dissetare molte città ecc. non è giusto che lo sfruttamento sia generale ma quando si tratta di fare manutenzione al sito gli oneri siano solo Comunali o, comunque, locali”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, da Frosinone 700 mila mascherine riutilizzabili fino a 50 volte

  • Coronavirus, bollettino 25 marzo: morto, purtroppo, il 62enne frusinate Gaetano Corvo, docente in pensione

  • Coronavirus in Ciociaria: non uno ma due morti. In tutto 167 positivi, anche alla Città Bianca

  • Coronavirus, scoppia il caso Città Bianca: ben 16 positivi nella Casa di Cura di Veroli

  • Perde il controllo del grosso tir e si intraversa su via Palianese (foto e video)

  • Coronavirus, la voglia di asparagi e delle amanti non ferma i ciociari, altra raffica di denunce

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento