Cassino, oggi la finale del premio letterario 'Le storie nella storia'

L'evento che si terrà presso il Palagio Badiale a partire dalle ore 17 rientra nella serie di eventi organizzati in occasione della festa di San Benedetto che ricorre il 21 marzo

Aspettando San Benedetto, che ricorre il prossimo 21 marzo ed è Santo Patrono della Cittò, presso la Sala degli Abati del Palagio Badiale in piazza Corte, questo pomeriggio, venerdì 15 marzo a partire dalle ore 17, accoglierà la cerimonia conclusiva della terza edizione del Premio Letterario “Le Storie nella Storia”. Una data significativa per la città di Cassino, che proprio il 15 marzo di 75 anni fa veniva rasa al suolo dai terrificanti bombardamenti che solo un mese prima avevano ridotto ad un cumulo di macerie anche la preziosa abbazia di Montecassino.

L’associazione Agorà Theodicea presieduta dall’avvocato Marco D’Agostino, per questo particolare avvenimento ha scelto un tema molto caro ai tantissimi che nel periodo post bellico furono obbligati ad emigrare per avere miglior sorte, avendo perso ogni cosa. E ai tanti che restarono, in attesa del loro ritorno. Su “L’emigrazione degli Italiani all’estero e la nostalgia del ritorno” si sono cimentati gli studenti delle scuole del territorio: l’IIS Carducci, indirizzo Classico e Artistico di Cassino, il Liceo Scientifico Pellecchia, il Liceo Linguistico e delle Scienze Umane Varrone di Cassino, l’IIS Medaglia d’Oro Città di Cassino, il Liceo Scientifico ed il Liceo delle Scienze Umane di Pontecorvo. Tra loro ci sono i vincitori di questa particolare edizione che vede ancora una volta la collaborazione tra Agorà, il Comune di Cassino, il Centro Documentazione e Studi Cassinati, l’Università di Cassino e del Lazio meridionale, con il sostegno della Banca Popolare del Cassinate.

L’evento, che si preannuncia di forte impatto emotivo non solo per l’argomento scelto ma anche per la presenza in platea di numerose persone del territorio che in prima persona hanno vissuto la complessa e difficile esperienza dell’emigrazione all’estero, dopo i saluti istituzionali avrà il suo clou in due relazioni di spessore. Interverranno, infatti, il professor Giovanni De Vita, docente di Antropologia culturale all’Unicas ed il dottor Gianni Blasi, dottore in Lingue, Letterature ed Istituzioni dell’Europa Occidentale. A seguire, la presentazione della Commissione esaminatrice presieduta dal professor Gennaro Rivera che svelerà i nomi dei finalisti e, tra loro, i vincitori dei primi tre premi. La traccia su cui hanno lavorato gli studenti per realizzare l’elaborato ha avuto come obiettivo offrire lo stimolo per conoscere situazioni, fenomeni e problematiche e storie di vita delle popolazioni del cassinate nel periodo bellico e postbellico del secondo conflitto mondiale. Restituendo alla memoria storica fatti e personaggi che hanno davvero vissuto il sentimento della “nostalgia del ritorno”. Ad aprire il lavori con i saluti saranno il vescovo Gerardo Antonazzo, il padre abate di Montecassino, dom Oglieri, il rettore Giovanni Betta, il presidente dell'Ordine degli Avvocati, Gianluca Giannichetta, Donato Formisano, presidente della Banca Popolare del Cassinate e l'avvocato Marco D'Agostino. L'introduzione musicale all'evento sarà a cura del maestro Michele D'Agostino.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Arce, 42enne trovato privo di vita in un'auto. Ecco chi è la vittima

  • Cassino, è Guido Luciano il giovane trovato morto in un appartamento di via Garigliano

  • Bomba d’acqua nel nord della Ciociaria e tra Colleferro e Valmontone (video)

  • Mercoledì i funerali del camionista Francesco Spaziani, morto mentre si trovava in Francia

  • Mette due camionisti in cassa integrazione per assumerne altri in nero, imprenditore ciociaro sotto processo

  • Finti posti di lavoro per truffare lo Stato, nuovamente arrestati Marco e Marcello Perfili

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento