Chiusura in bellezza della due giorni di incontri tra tradizione e innovazione a Sant’Andrea del Garigliano

Grande successo per con l’iniziativa “Piccoli lettori, grandi visioni. La promozione della lettura attraverso le biblioteche del Lazio: Nati per Leggere ... e oltre”

Chiusura in bellezza della due giorni di incontri tra tradizione e innovazione a Sant’Andrea del Garigliano, con l’iniziativa “Piccoli lettori, grandi visioni. La promozione della lettura attraverso le biblioteche del Lazio: Nati per Leggere ... e oltre”, il progetto promosso dalla Regione Lazio e curato dalla Sezione Lazio dell’AIB - Associazione Italiana Biblioteche.

L'evento

Dopo la prima giornata di martedì 22 gennaio, in cui sono state mostrate le iniziative, bellezze e le tradizioni del borgo di Sant’Andrea, attraverso video, interviste e dirette social, realizzati in concomitanza con il mercato settimanale, in compagnia della struttura mobile di RadioCity. Il viaggio è proseguito nella giornata di giovedì scorso, con Nati per Leggere, il programma nato nel 1999 su iniziativa di ACP (Associazione Culturale Pediatri), AIB (Associazione Italiana Biblioteche) e CSB (Centro per la Salute del Bambino Onlus), che propone la pratica quotidiana della lettura ad alta voce e l’uso dei libri, fin dai primi mesi di vita, per favorire lo sviluppo relazionale, emotivo e cognitivo dei bambini nella fascia 0-6 anni. Programma che quest’anno si è caratterizzato per la presenza di BiblioHUB, la biblioteca itinerante dell'Associazione Italiana Biblioteche: la biblioteca mobile su ruote, progettato come uno “scrigno” che si apre e si espande negli spazi urbani per portare la biblioteca dentro il territorio. La biblioteca itinerante progettata da AlterStudio e presentata alla Biennale di Venezia del 2015, dopo aver attraversato le cinque province del Lazio, facendo tappa nelle biblioteche comunali di San Lorenzo Nuovo (VT), Contigliano (RI), Ladispoli (RM), Genzano (RM) e Latina, ha concluso il suo viaggio proprio nel Comune della Valle dei Santi.

L'obiettivo

L’obiettivo  era puntare per qualche giorno i riflettori sulla nostra comunità, con lo scopo di fare conoscere le tradizioni locali, le bellezze del luogo, le risorse attuali e potenziali, come il progetto della Didattica capovolta, coniugando tradizione ed innovazione, con l’aiuto di RadioCity, che ha seguito la manifestazione per tutta la sua durata.

Al di là della partecipazione della comunità, il risultato più bello è stato offerto dagli occhi rapiti e pieni di stupore dei nostri bambini di fronte all’apertura della BiblioHub, nella perseveranza e attenzione avuta nell’eseguire con Milena TANCREDI, Referente AIB ed Egizia CECCHI, membro del comitato esecutivo AIB Lazio, divertenti filastrocche. Un’esperienza meravigliosa, che ha fatto ritornare bambini anche noi adulti e che ci proponiamo di ripetere a breve attraverso altri incontri, afferma soddisfatta l’Assessore alla Cultura avv. Katia Di Lucia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I dettagli del tentato omicidio. Dopo la discussione, lo sparo alla testa mentre era in auto

  • Fiuggi, spaccio tra i vicoli del centro anche a minorenni. Ecco chi sono i quattro arrestati

  • Piedimonte, in carcere per anni da innocente ottiene il risarcimento dei danni

  • Pensava di essere povero, invece era titolare di ben nove ditte di trasporti, disabile raggirato

  • Cassino, gli arriva una cartella da oltre 1000 euro dopo una firma di un corriere

  • Morolo, scontro tra auto e bus, Ivan De Santis di 27 anni non ce l'ha fatta

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento