Collepardo, apertura a pagamento e visite guidate alla Certosa di Trisulti

Decine di visitatori da tutto il centro Italia hanno animato la giornata della domenica delle Palme

Una giornata speciale per la Certosa di Trisulti e Collepardo. Il 25 Marzo  per la prima volta l'ingresso è stato riservato ai fedeli, che hanno assistito alla Santa Messa della Domenica delle Palme celebrata dal priore padre Ignazio, ed ai turisti che con l'istituzione del biglietto d'ingresso (€5,00 ordinario - €2,50 ridotto) hanno potuto apprezzare con una visita guidata le bellezze artistiche e la storia della Certosa fondata nel 1204 per volontà di Papa Innocenzo III e affidata, dal 1208, ai monaci certosini.

Turisti accolti dal nuovo gestore e dalle guide turistiche 

Sono stati Benjamin Harnwell della D.H.I. (il nuovo gestore delegato dal Polo Museale del Lazio), il vice sindaco di Collepardo Vincenzo De Parasis e l'assessore al turismo Cesare Fiorenza a dare il saluto di benvenuto ufficiale al primo gruppo entrato in Certosa alle 10.30, trenta turisti arrivati da tutto il centro Italia. A fine giornata Benjamin era stanco ma molto soddisfatto “Vorrei sempre far ricordare la mia immensa gratitudine a tutti che hanno lavorato nel l'accoglienza e dentro l’amministrazione dello Stato, sono stati sempre disponibilissimi verso il bene della Certosa di Trisulti. Ho in mente specificamente quelli che lavorano in Direzione Generale Musei di Mibact, al Polo Museale del Lazio e all’Agenzia del Demanio.”  Ad illustrare i tesori della Certosa è stata Francesca Casinelli, responsabile del Centro Guide Cicerone, coadiuvata da Viviana Liberatori e Cristina Roccatani.

Gli Amici delle Certosa 

Presenti anche i rappresentanti dell'associazione "Amici della Certosa", gli Amici della Certosa di Trisulti apprezzano le iniziative messe in campo dalla Fondazione Dignitatis Huamanae per aprire ai turisti e ai fedeli questo straordinario monumento e luogo di culto. Di fronte al rischio di chiusura e di abbandono della Certosa, negli anni scorsi l'Associazione si è battuta a livello locale e nazionale. I restauri fatti e la creazione di un bando per l'assegnazione della gestione sono anche frutto di questo impegno. Ora, dopo un lungo periodo di incertezza, per la Certosa di Trisulti inizia una fase nuova e i suoi Amici non faranno mancare il loro sostegno, per la realizzazione di iniziative che possano valorizzare ancor di più in Italia e nel modo questo tesoro di cultura e di spiritualità.

Si è aperta una nuova fase per la valorizzazione dello storico patrimonio 

Per Collepardo si apre una nuova fase per la valorizzazione del patrimonio storico, artistico e naturalistico. Grazie alla sinergia tra tutti i protagonisti dell'offerta turistica dei Monti Ernici si potranno sviluppare e raggiungere obiettivi comuni che consentiranno una crescita dell'intero territorio. Sul retro del biglietto in collaborazione con il comune di Collepardo e Ciociariaturismo viene evidenziato l'Eco Borgo "Orto del Centauro", il Museo Naturalistico, le Grotte Regina Margherita e il Pozzo d'Antullo, un chiaro invito ad apprezzare e vivere tutti i tesori di Collepardo. Al termine della giornata sono stati un centinaio i turisti che hanno visitato la Certosa, solo in pochi hanno visitato la sola liquoreria che resterà sempre aperta liberamente negli orari regolari 

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Malore fatale lungo la strada per Montecassino, muore Enio Spirito

  • Pontecorvo, muore giovane finanziere, comunità sotto choc

  • Cassinate, terribile schianto nella notte: grave coppia di fidanzati

  • Cassino, coltello in pugno crea il panico all'ufficio postale (video)

  • Coronavirus, bollettino 27 maggio: risultato positivo un medico della provincia di Frosinone

  • Coronavirus in Ciociaria, bollettino 25 maggio: nessun contagio ma, dopo 8 giorni, un altro decesso

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento