Frosinone, commemorazione di Pietro Tiravanti

Il sindaco di Frosinone, Nicola Ottaviani, ha voluto ricordare il frusinate Pietro Tiravanti, eroe di guerra morto nel 1915 a Zintan, in Libia, per le ferite riportate in combattimento

Anche quest’anno, in occasione della giornata dell’Unità Nazionale e delle Forze Armate, il sindaco di Frosinone, Nicola Ottaviani, ha voluto ricordare il frusinate Pietro Tiravanti, eroe di guerra morto nel 1915 a Zintan, in Libia, per le ferite riportate in combattimento.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il primo cittadino, infatti, ha deposto una corona d’alloro presso il monumento a lui dedicato, posto all’ingresso della sede dell’Accademia di Belle Arti di Frosinone, uno degli istituti di formazione più prestigiosi a livello nazionale e internazionale, meta di studenti provenienti da tutto il mondo. “Pietro Tiravanti – ha dichiarato il sindaco Ottaviani – ha dato lustro alla città di Frosinone, distinguendosi per coraggio e abnegazione, offrendo la propria vita per quel Paese che, solo qualche decennio dopo, avrebbe portato a termine un doloroso percorso per assicurare ai propri cittadini la pace, la democrazia e la libertà. Partecipare alla commemorazione di questa storica data - ha proseguito il sindaco - deve rappresentare un impegno personale e sociale di tutta la comunità, unita nel sentimento di gratitudine verso quanti hanno sacrificato la propria vita per il Paese. Solo attraverso la tolleranza, la pace, la coesione, la democrazia, la libertà, è possibile raggiungere una vera forma di progresso, civile e sociale, affinché non si rischi di perdere il senso di Patria e dello Stato, alla base della nostra storia. Inoltre, se oggi la città di Frosinone può vantare una delle venti Accademie di Belle Arti più importanti d'Italia, grazie alla realizzazione della nuova sede, un pezzo importante del mosaico che ha portato alla realizzazione della struttura è stato inserito, sicuramente, dall’eroica figura di Pietro e dall’intera famiglia Tiravanti"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • E' morto Guglielmo Mollicone, il padre che non ha smesso mai di lottare per la verità

  • Scontro frontale tra due auto lungo la Cassino-Formia: muore l'89enne Silvana Pellecchia

  • Maxi blitz, ecco chi sono gli arrestati a capo della banda di spacciatori (foto)

  • Coronavirus, test sierologici. Ecco i 15 comuni della provincia di Frosinone scelti per l'indagine

  • Cassino, si barrica in un bar e ferisce al volto un carabiniere

  • Muore a 58 anni il carabiniere Vito Antonio De Vita. Lunedì i funerali

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento