Frosinone, II edizione per i concerti in piazza Sant’Ormisda

L'iniziativa si avvale della direzione artistica del prof. Maurizio Agamennone e del maestro Maurizio Turriziani

L’Orchestra da Camera di Frosinone, con il patrocinio del Comune di Frosinone (assessorato al centro storico coordinato da Rossella Testa, nell'ambito delle attività previste dal Piano di Gestione "Frosinone Alta"), presenta la seconda edizione dei “Concerti (brevi!) in piazzetta Sant’Ormisda".

Il programma

L’iniziativa, premiata da grande partecipazione di pubblico nel corso della prima edizione, si avvale della direzione artistica del prof. Maurizio Agamennone e del maestro Maurizio Turriziani: il calendario artistico, da loro stilato, si terrà dal 5 al 23 luglio a partire dalle 20. Ogni concerto, della durata di circa 40 minuti, sarà preceduto da una breve presentazione “in voce”. “Alle origini del ‘tedeschino. II’” è il titolo del programma di giovedì 5 luglio, che comprenderà le Sonate a quattro di Gioacchino Rossini (II, IV e V) e sarà eseguito da Loreto Gismondi (violino), Demi Laino (violino), Donato Cedrone (violoncello) e Maurizio Turriziani (contrabbasso). Lunedì 9 luglio sarà la volta di “Archi polifonici (?!?) III. Una antologia possibile”, con musiche di Biber, Bach, Locatelli, Paganini, Ysaÿe; al violino, Vincenzo Bolognese. La serata di giovedì 12 luglio sarà dedicata a “Canti, ballate e ipocondrie d’ammore” e vedrà protagonisti Canio Loguercio (voce e chitarra) e Alessandro D’Alessandro (fisarmoniche diatoniche e semicromatiche). “Archi polifonici (?!?). IV” in scena, con Luca Signorini, lunedì 16 luglio: in scaletta, le suite per violoncello solo di Bach, Suite II in Re min. BWV 1008 e suite VI in Re magg. BWV 1012. Giovedì 19, il violoncello di Roberto Soldatini eseguirà il programma dal titolo “Sì, viaggiando: musiche per il mare”. Lunedì 23 Claudio Camilletti (sassofoni) e Piero Cardarelli (contrabbasso) improvviseranno, seriamente… ma non troppo. 

La nascita dell'iniziativa

Nata nel 2104 per iniziativa di Annarita Alviani, Maurizio Turriziani e Maurizio Agamennone, l’Orchestra ha esordito nel dicembre dello stesso anno al Teatro comunale Nestor, nel tradizionale Concerto di Natale, voluto dall’allora Questore Filippo Santarelli per il consueto scambio di auguri con la cittadinanza e le Istituzioni. Tra i... "palchi" più originali calcati dall’ensemble, è possibile senz’altro annoverare la gradinata centrale del Matusa: qui, Maurizio Turriziani e la pianista Erika Astolfi sono stati protagonisti, lo scorso anno, del concerto dal titolo “Note per il Parco del Matusa”, fortemente voluto dal sindaco di Frosinone, Nicola Ottaviani, per suggellare la transizione della  struttura, da gloriosa “casa” dei Canarini a polmone verde nel centro cittadino.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bimba tolta alla madre, irruzione dei poliziotti nella casa famiglia

  • Arce, 42enne trovato privo di vita in un'auto. Ecco chi è la vittima

  • Suora indagata, un'altra mamma racconta: "faceva dormire mia figlia nel letto intriso di urine"

  • Sanità, addio codice rosso nei Pronto Soccorso. Dal 2020 i numeri sostituiranno i colori

  • Alatri, Francesco Scarsella accusato di omicidio stradale sconterà la pena ai domiciliari

  • Intasca 10 mila euro che doveva versare al cliente, avvocato condannato

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento