Frosinone, nella settimana della moda romana sfilano settanta abiti degli studenti del corso di fashion design dell'Accademia di Belle Arti

Adrenalina nell’aria ed emozioni allo stato puro per #LRW Luxury rewear, progetto del corso di Fashion Design. I temi sono quelli della sostenibilità e della nuova ricerca tipologica

È stato un successo. Meritato, cercato, voluto. Settanta abiti in passerella e studenti dell’Accademia di Belle Arti di Frosinone che hanno riscosso l’applauso del PratiBus Discrit, retaggio industriale nel cuore della capitale ed oggi sede di eventi. Adrenalina nell’aria ed emozioni allo stato puro per #LRW Luxury rewear, progetto del corso di Fashion Design. I temi sono quelli della sostenibilità e della nuova ricerca tipologica. Gli abiti sono destrutturati e ricostruiti con un appeal fortemente artigianale mostrando nuove tendenze nelle applicazioni, nei ricami e nei tagli. Giacche sartoriali si contaminano di nuovi dettagli in trama e ordito, camicie ripetute creano abiti pret à porter, trench maschili diventano corpetti sagomati su gonne asimmetriche, interno come esterno, cuciture a vista, mix and match diventano concetti chiave per “tornare al futuro”. Si guarda avanti senza dimenticare il passato e soprattutto rispettando l’ambiente. Questa l’indicazione nell’Accademia di Belle Arti presieduta da Ennio De Vellis.

Insieme ai ragazzi, nel backstage, c’è il direttore Loredana Rea. Lei, insieme agli insegnanti, a dare la carica. Ci sono Giuseppe Iaconis, Alessandra Di Pofi, Stefano Cesaroni, Stefania Di Marco, Ciro De Lucia e Paola Iannarilli. Loro i docenti che hanno dato vita a tutto questo in collaborazione con Antonio Anzalone per il progetto di video art e Luca Spatola, Anna Iaboni, Raffaele Menicacci e Asia Deeb per le riprese audio/video.

Indispensabile, per la partecipazione alla Fashion Week romana, la sinergia avviata tra l’Accademia e la Camera di Commercio di Frosinone, con in primis il presidente Marcello Pigliacelli, al fine di promuovere la collaborazione tra Istituzioni e Aziende del territorio.

Obbligatorio citare gli studenti: Song Aiyang, Giulia Baende Bolingo, Davide Bottoni, Simone Cagiati, Samantha Caponera, Arianna Cerbone, Letian Chen, Anna Chovares, Giovanna Fiore, Alessandra Gricia, Antonella La Grasta, Zhu Lin, Beatrice Loconte, Claudia Minna, Monia Lubrani, Leonardo Marinelli, Annina Moffa, Carmen Moffa, Valentina Neccia, Sharon Pacitto, Martina Patella, Chiara Rossi, Sara Piacentino, Sahaar Haji Rezaei, Giada Santoro, Sofia Sarie, Alessia Tomei, Wu Yunging, Chen Wen Wen.

Art in progress

L’Accademia di Belle Arti di Frosinone è il luogo privilegiato per imparare a coniugare le conoscenze specialistiche e i principi teorici e, soprattutto, per innescare uno scambio proficuo tra creatività, tecnologia ed estetica attraverso adeguate metodologie di insegnamento. È l’Istituzione statale preposta alla formazione artistica terziaria di riferimento per il Lazio Meridionale. Si distingue per un’equilibrata proporzione numerica docenti/studenti, tale da consentire la fruizione dei laboratori, la frequenza di percorsi individuali di formazione e crescita e da stimolare una significativa produzione culturale, che negli ultimi anni ha permesso la realizzazione di una serie importante di progetti di intervento sul territorio e di respiro internazionale.

L’offerta formativa vanta eccellenze ampiamente riconosciute nell’ambito dell’Alta Formazione Artistica. Sono attivi corsi di primo e secondo livello in Pittura, Scultura, Decorazione, Scenografia, Grafica d’Arte, Media Art, Graphic Design, Fashion Design, Arte sacra contemporanea, Comunicazione e valorizzazione del patrimonio artistico, Pittura – Arte pubblica, Grafica d’Arte – Illustrazione. I numerosi workshop e seminari, attivati annualmente, ampliano la specificità delle competenze favorendo confronti diretti con professionisti di chiara fama.

L’internazionalizzazione è cresciuta progressivamente nell’ultimo decennio, affidata non solo all’azione dell’ufficio Erasmus, ma anche a un numero rilevante di protocolli d’intesa e convenzioni, stipulate con istituzioni universitarie e culturali di paesi stranieri. La presenza di studenti provenienti dall’Europa, dal Medio e dall’Estremo Oriente ha consentito, infatti, l’apertura di collaborazioni di studio e di lavoro, consolidando il ruolo trainante per la crescita del territorio.

Il corso di fashion design

La scuola di Fashion Design dell'Accademia di belle arti di Frosinone si presenta come il primo corso sperimentale statale in Italia dal 2001.

Triennio e biennio specialistico caratterizzano un percorso formativo che accompagna lo studente attraverso le diverse materie teoriche e laboratoriali per una formazione completa.

Progettazione, graphic design, illustrazione, fotografia di moda, sartoria, workshop dedicati permettono esperienze creative e di studio al fine di acquisire conoscenze e competenze per diventare professionisti del settore. Contemporaneità e ricerca, uno stretto rapporto tra la fase progettuale, la realizzazione pratica e la comunicazione sono il segno distintivo di un’offerta formativa specifica, che ha come obiettivo la creazione di un prodotto seguito in tutto il processo evolutivo e pubblicato attraverso la partecipazione a fashion week, esposizioni e concorsi internazionali.

Potrebbe interessarti

  • Frosinone la città con più escort a meno di 50 euro

  • Cassino, 700 persone usano l’acqua pubblica ma non la pagano

  • Cervaro, nominato il commissario prefettizio: arriva Monica Ferrara Minolfi

  • In Ciociaria sale la psicosi cinghiali. Si moltiplicano gli avvistamenti anche su un campo da tennis (video)

I più letti della settimana

  • Pontecorvo, perde il controllo dello scooter, finisce sotto un tir e muore

  • Tragico incidente in A1, muore il camionista ciociaro Argo Natalizia

  • Valmontone-San Cesareo, grosso tir si intraversa in A1, code chilometriche. Quattro persone ferite

  • Truffa un farmacista con una scusa veramente assurda. Denunciata una ventenne

  • A fuoco nella notte tra sabato e domenica il supermercato Lidl in via Maria

  • San Giorgio a Liri, ex insegnante investita in centro: trasferita a Roma in codice rosso

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento