Sant’Elia Fiumerapido, informazioni e segnaletica a misura di bambino

Il 22 novembre presso l'istituto comprensivo si terrà un incontro per la diffusione della cultura della sicurezza e prevenzione dei rischi

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di FrosinoneToday

Il giorno 22 novembre, Giornata nazionale per la sicurezza istituita dalla legge La buona scuola del 13 luglio 2015 n. 107, si svolgerà, presso l’Istituto Comprensivo di Sant’Elia Fiumerapido un incontro/laboratorio finalizzato alla diffusione della cultura della sicurezza e alla gestione e prevenzione dei rischi, sia in generale che in riferimento alla specifica situazione locale.

L'intervento di recupero della scuola

I bimbi di prima, seconda e terza elementare del plesso “F. Arpino”, Istituto Comprensivo di Sant’Elia Fiumerapido stanno vivendo un’esperienza insolita in quanto il plesso scolastico, costituito da due padiglioni indipendenti e da una palestra è interessato dall’ Intervento di Recupero e Messa in sicurezza proposto dal Comune e finanziato ai sensi dell’avviso pubblico per la Formulazione dei piani regionali di Edilizia Scolastica in attuazione all’art. 10 del D.L. 12/9/2013 n. 104, convertito in L. 8/11/2013 n. 128. Tale intervento interesserà a turno i due padiglioni lasciandone sempre uno adibito a regolari attività didattiche.
Il cortile della scuola, per consentire l’allestimento del cantiere, è stato ridotto nelle sue dimensioni e vi fa bella presenza di sé una rigida recinzione che, opaca, segnalata, invalicabile è… sicuramente intrigante. Quanta curiosità fa nascere nella mente dei bambini? Quante domande si porranno rispetto a ciò che sta accadendo nell’altro padiglione? Ci sono segnali, avvertimenti, reti protettive che segnalano pericolo ma vogliono anche istruire circa i giusti comportamenti. Ma i bambini sono davvero in grado di comprendere come tutelare la propria sicurezza in questa occasione e nella quotidianità?

L'evento

Nonostante disposizioni, protezioni e apprestamenti come da normativa, se lo sono chiesto la Dirigente Scolastica dott.ssa Licia Pietroluongo e la CSE (Coordinatore per la Sicurezza in fase di Esecuzione) arch. Daniela Arpino ed è nata l’idea di offrire ai bambini i mezzi, a loro misura, per leggere ed interpretare la segnaletica di sicurezza. Saranno presenti gli insegnati, la D. S. dott.ssa Licia Pietroluongo, il Sindaco Fernando Cuozzo e l’arch. Daniela Arpino e la Croce Rossa Italiana-Gruppo Sant’Elia Fiumerapido, Comitato di Frosinone . Saranno illustrati i princìpi, le segnaletiche, i giusti comportamenti da tenere in relazione alla presenza dell’adiacente cantiere, ma anche i principi di sicurezza da mettere in atto nella vita, sia nel quotidiano rapporto con mondo che nel vivere la scuola.

Il programma di educazione stradale

La Croce Rossa metterà in atto un programma di Educazione Stradale che tramite il gioco condurrà i piccoli ad apprendere le regole basilari della circolazione automobilistica e pedonale. A fine laboratorio sarà chiesto agli scolari di reinterpretare graficamente la segnaletica di sicurezza i loro disegni, plastificati, saranno attaccati sulle pareti della scuola, antagoniste alla recinzione di cantiere, sia per attirare la loro attenzione “altrove” sia per dare segno di una reciproca, consapevole e sana convivenza. Nella convinzione che i bambini siano portatori sani di cambiamento vero.
 

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento