I ragazzi della SRSR Johnny&Mary di Paliano volano a Catania con il cortometraggio "Diario di un capolavoro"

L’ultimo lavoro cinematografico sarà in concorso all’XI edizione del Festival Corti in Cortile che si terrà dal 20 al 22 settembre presso il Palazzo della Cultura di Catania

L’ultimo lavoro cinematografico – prodotto da Casa Johnny &Mary in collaborazione con Festival…Corto, ma non troppo!, regia di Totò Calì – sarà in concorso all’XI edizione del Festival Corti in Cortile che si terrà dal 20 al 22 settembre 2019 presso il Palazzo della Cultura di Catania.

I ragazzi di Johnny&Mary sono gli assoluti protagonisti di quest’opera che ha come tema portante il concetto di diversità: spingersi al confronto con l’alterità e andare alla scoperta di ciò che è ignoto senza preconcetti e pregiudizi, coglierne l’infinita bellezza per accrescere la consapevolezza personale. Le riprese del cortometraggio sono state effettuate nel territorio di Paliano e nelle campagne laziali. Diario di un capolavoro verrà presentato e proiettato il 20 settembre 2019 all’interno della sezione Cinema e Psichiatria che apre il vasto programma del Festival catanese.  Lo spazio – a cura di Totò Calì e coordinato dallo psichiatra criminologo Enrico La Delfa – ha come tema portante il disagio psichico e vede 10 filmati in concorso, con una giuria speciale: il giornalista di Telecolor Luca Ciliberti, lo psicologo e psicoterapeuta Giuseppe Raniolo e il Direttore Generale della rivista Globus Magazine e di Globus Tv Enzo Stroscio.

Diario di un capolavoro è un cortometraggio dal tono e dal carattere anticonformista che punta alla scoperta della specificità artistica oltre il canone, oltre gli schemi. È il primo lavoro realizzato in collaborazione con Totò Calì, il nostro nuovo acquisto vincente: è entrato a far parte del nostro team e con lui facciamo un altro passo ancora più professionale, lavorando attraverso l’arte. Andremo a Catania e sarà l’ennesimo viaggio insieme ai ragazzi, ormai il viaggiare sta diventato una componente nel percorso riabilitativo. Siamo come il gabbiano Jonathan: noi voliamo in maniera diversa, vogliamo fare le capriole e le giravolte per arrivare ad un modo diverso di fare psichiatria” dichiara Enzo Prisco Direttore Amministrativo di Johnny&Mary. “Ci sono tanti altri progetti artistici – continua Prisco – che stiamo organizzando con Totò Calì e che realizzeremo anche grazie al grande supporto della Dottoressa Daniela Riscolo, psicologa responsabile delle strutture. In queste attività i nostri ragazzi saranno sempre di più dei veri e propri protagonisti: con il presupposto dell’intervento terapeutico attraverso l’arte ci poniamo l’obiettivo di completare il percorso riabilitativo con l’acquisizione di competenze di mestiere. Venendo coinvolti nelle attività artistiche gli utenti usano il computer, lavorano con la macchina da ripresa, assemblano il montaggio, collaborano alla creazione della locandina… fanno esperienza e attraverso l’arte sono immersi in un gioco realistico. Raccogliamo già grandi soddisfazioni e per questo annunciamo con orgoglio la tournée dell’AzzTherapy band, il nostro gruppo musicale che si esibirà con due concerti: la sera del 19 settembre presso il locale FAB di Catania e la mattina del 20 settembre all’interno della sezione Cinema e Psichiatria del Festival Corti in Cortile”.

Corti in Cortile, Festival Internazionale del Cortometraggio della città di Catania, celebra quest’anno la sua XI edizione. Partito nel 2009 come rassegna di corti siciliani, l’evento è diventato ormai una competizione di respiro internazionale, appuntamento imperdibile per cinefili e curiosi, momento di incontro con addetti ai lavori, occasione per frequentare workshop e seminari tenuti dai grandi maestri del cinema.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto di lusso importate dall'estero, truffati politici e calciatori di caratura nazionale. 9 arresti in Ciociaria

  • Roccasecca, la sua moto si scontra con un'auto e muore a ventotto anni

  • Tre quintali di carne, pesce e salumi sequestrati al mercato. Ambulanti ciociari si scagliano contro i vigili urbani

  • Ecco il primo Burger King a Frosinone, apertura entro fine novembre

  • Fiuggi, botte alla mamma. Due sorelline la salvano con una videochiamata alla nonna

  • Omicidio Morganti, concessi i domiciliari a Paolo Palmisani. Tornerà a casa con il bracciale elettronico

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento