successo a Morolo per il progetto "canti, riti e tradizioni. musiche dai borghi tra storia e radici popolari"

Il progetto ha affrontato temi di altissimo livello culturale legati alla valorizzazione del patrimonio culturale immateriale, in particolare quello dei canti della tradizione popolare orale e scritta

La città di Morolo, ha ospitato presso l'Auditorium Comunale, il progetto "Canti, riti e tradizioni. Musiche dai borghi tra storia e radici popolari" ideato e curato da Arcangelo Di Micco.

Il progetto

Il progetto, patrocinato dalla Regione Lazio, ha affrontato temi di altissimo livello culturale legati alla valorizzazione del patrimonio culturale immateriale, in particolare quello dei canti della tradizione popolare orale e scritta. L'evento, organizzato dall'associazione San Marco di Minturno attiva nel territorio regionale e nazionale, in collaborazione con l'amministrazione comunale di Morolo, ha visto come protagonisti l'ensemble Ritmi Briganti in trio con Silvia Nardelli e il Coro Comunale di Supino, in un concerto appositamente strutturato per coro e voci soliste, in collaborazione con i musicisti Eva Boni con il flauto traverso, Arcangelo Di Micco con la fisarmonica e Antonio Di Rienzo con i tamburi a cornice, diretti da Pompeo Vernile. È stato così proposto un ricco e variegato repertorio di canti tradizionali popolari interpretati in modo impeccabile, emozionando e coinvolgendo il folto pubblico presente.

Un evento di successo

Il concerto ha rappresentato un'attività che ha come obiettivo la promozione e valorizzazione non solo delle tradizioni musicali popolari, ma anche rievocare le usanze e i riti attraverso storie, racconti e aneddoti raccolti sull'intero territorio nazionale. Vivo è stato l'apprezzamento del pubblico che ha ascoltato con particolare attenzione e interesse tutto il programma proposto. Non sono mancati momenti di curiosità quando, al termine, da più parti è stata manifestata una voglia di approfondire la ricerca etnomusicologica legata ai canti della tradizione orale, in particolare quella nel territorio laziale. Grazie alla diretta live streaming l'evento è stato seguito da migliaia di sostenitori di diverse fasce di età e che anche a distanza hanno dimostrato sensibilità verso le tradizioni e le radici culturali regionali. L'evento è stato impreziosito dalle autorità presenti in sala, il Sindaco Dott.ssa Anna Maria Girolami e i dirigenti della Pro Loco di Morolo a cui vanno, da parte di tutti, i più sentiti ringraziamenti per il sostegno e la disponibilità mostrati.

Potrebbe interessarti

  • Coop, ultima settimana di attività: chiusura fissata per il 22 giugno

  • Incendio alla Mecoris, livelli di Pm10 alti. Chiusi gli uffici pubblici e stop alle attività private

  • Il Lazio Pride? Una partenza con il botto

  • Sora, attestato di merito al finanziere Luciano Alfano, stroncato da un infarto

I più letti della settimana

  • Brucia azienda di smaltimento rifiuti speciali, nube nera su Frosinone. Aria irrespirabile

  • Incendio Mecoris, i capannoni contenevano quintali di rifiuti indifferenziati

  • Colleferro, ispettore di Polizia si sente male in commissariato e muore in ospedale

  • Ceprano, giornalista muore dopo essere stata al pronto soccorso, sequestrata la salma

  • Tragedia sfiorata in A1, auto della Polizia si ribalta dopo un tamponamento (foto)

  • Strangolagalli, imprenditrice di 47 anni, schiacciata da un muletto, una morte tinta di giallo

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento