Successo per la 15esima edizione de la Festa delle antiche Tradizioni

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di FrosinoneToday

Si è svolta ieri a Rocca d'Arce, la quindicesima edizione della 'Festa delle antiche Tradizioni', l’evento principale dell’estate rocchigiana con un suggestivo percorso enogastronomico per le vie del paese alla riscoperta delle tipicità locali, preparate con cura dalle donne del posto e accompagnati dal vino locale, insieme a buona musica. L'evento proposto dall’amministrazione comunale è stato patrocinato dalla XV Comunità Montana Valle del Liri, in collaborazione con la Regione Lazio, l’Unione di Comuni “Antica Terra di Lavoro”, la Pro Loco e tanti volontari del paese.


“Un ringraziamento all'assessore comunitario Sergio Di Folco, ai consiglieri comunitari Bernardo Mollicone e Patrizio Di Folco che hanno voluto fortemente che la XV Comunità Montana sostenesse l'iniziativa, all'assessore alla Cultura del Comune di Rocca d'Arce prof.Marilena Di Folco e al sindaco dott.Rocco Pantanella. Un plauso lo rivolgo agli organizzatori tutti per l’ottima riuscita della serata all’insegna dell’allegria e dell’aggregazione, dove tutto è stato allestito alla perfezione. Un evento di alto contenuto culturale e storico che promuove la nostra Terra, ricca di tradizioni da preservare per il bene dei cittadini e il futuro dei nostri figli”-dichiara il presidente dell’ente montano di Arce, ing.Gianluca Quadrini.


Significativo anche l’intervento dell’assessore comunitario Sergio Di Folco, consigliere comunale di Rocca d’Arce che afferma:” È bello vedere anche quest'anno, come del resto tutti gli anni, tantissima affluenza di gente per le vie del Paese. Un Paese che si riconferma pieno di tradizioni, di gente sana, creativa che sa apprezzare le tradizioni e condividerle con gli altri paesi della provincia di Frosinone Anche se il mondo sta prendendo un'altra direzione, ovvero quella della disgregazione, della distruzione, è bello trovare invece rifugio in queste realtà unite e ben radicate così ben rappresentate da tutta la Ciociaria. . Godere di un atmosfera genuina è la base di una ripartenza di un territorio, di un paese, di una provincia. Un abbraccio a tutti!”.


“Una bellissima manifestazione che anche quest’anno ha visto la partecipazione di un pubblico numerosissimo che ha potuto trascorrere una serata di puro divertimento in una location suggestiva, rivivendo quelle tradizioni e quei sapori di un tempo, che oggi rappresentano l’eredità del futuro”-conclude il consigliere montano e comunale, Bernardo Mollicone.

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento