Fiuggi, un viaggio tra storia,curiosità e misteri dei suoi edifici

Un pubblico delle grandi occasioni ha assistito alla presentazione del progetto Fiuggi città del novecento e del libro-guida sulla città

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di FrosinoneToday

Un viaggio tra storia, curiosità e misteri dei suoi edifici. Pubblico interessato e delle grandi occasioni quello che ha partecipato alla presentazione del progetto #fiuggicittàdelnovecento e del libro-guida FIUGGI. Un viaggio tra storia ,curiosità e misteri dei suoi edifici di Felice D’Amico e promosso dall’Associazione Culturale Carlo D’Amico per Fiuggi-Anticoli.

Interventi del Sindaco Alioska Baccarini e dell’Assessore al Turismo Simona Girolami che hanno promosso attraverso il libro-guida nuovi itinerari turistici per la riscoperta del Novecento della città Termale. Periodo questo molto importante per il fermento politico storico e culturale che ha lanciato la città di Fiuggi ai vertici internazionali. Dopo la proiezione di un breve video sul Novecento della città , sono intervenuti: lo storico Pino Pelloni, il direttore dello storico giornale Fiuggi Pietro Martini e l’architetto Andrea Bentivegna del Centro Studi Giorgio Muratore docente di storia dell’Architettura che dialogando con Felice D’Amico hanno catalizzato l’attenzione del pubblico. E’ intervenuta tra gli altri la Lega Ernica tramite la guida Anna Maria Di Carlo che ha introdotto il nuovo progetto per la riscoperta dei luoghi più significativi.

Il nuovo lavoro di Felice D’Amico, patrocinato dall’Assessorato al Turismo, Giornale Fiuggi, Pro Loco, Federalberghi e sostenuto da molti imprenditori turistici, come descritto nella premessa di questa singolare guida, “ è un itinerario emotivo per scoprire le storie identificate e tramandate a lato della grande storia legata alle Fonti. Fiuggi, i suoi palazzi, le sue ville, i suoi luoghi fanno da sfondo a questo percorso fatto di tappe brevi, di scorci, di vicende che si aprono inaspettati agli occhi del fruitore della città. Tutto ciò vuole fornire al lettore lo stimolo ed il contributo necessario per condurlo nei luoghi e nelle opere architettoniche del 900 della città termale per una passeggiata insolita e curiosa”. Una novità anche nella storiografia locale che non ha mai raccolto in modo organico e sistematico una documentazione riguardante le origini e le curiosità degli edifici ricettivi e residenziali che hanno contribuito alla notorietà della cittadina termale ospitando molto spesso famiglie e personaggi influenti.

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento