Frosinone, sequestro depuratori Iannarilli: “Sarò al fianco di chi vorrà fare finalmente chiarezza e giustizia"

 La notizia pubblicata oggi e' la conferma di quanto da me sostenuto ormai da anni. E' finalmente emersa la cattiva gestione da parte di Acea Ato 5 sia sulla depurazione e sulla gestione del servizio idrico che che sull'inestimabile danno...

La notizia pubblicata oggi e' la conferma di quanto da me sostenuto ormai da anni. E' finalmente emersa la cattiva gestione da parte di Acea Ato 5 sia sulla depurazione e sulla gestione del servizio idrico che che sull'inestimabile danno ambientale arrecato ai danni dei contribuenti e dell'intero territorio; per anni la società ha lavorato e percepito soldi utilizzando impianti di depurazione non autorizzati e non rispondenti alla norma.

“Spero fermamente – scrive l’on. Antonello Iannarilli- che la scesa in campo delle autorità di controllo e giudiziarie, a cui rivolgo i miei più sentiti complimenti e ringraziamenti, possa finalmente far luce e chiarezza sulla questione perché tale attività investigativa oltre a tutelare i cittadini salvaguarderà' anche la loro salute.

Ho lottato con tutte le mie forze- Scrive l’on. Iannarilli- per bloccare tale increscioso danno ma sono stato attaccato da ogni parte, anche da chi avrebbe potuto e non ha voluto esporsi o da da sempre sta a favore del gestore perché tutti credevano che stavo facendo una battaglia contro un colosso difficile da combattere.

Sto continuando il mio impegno per la salute ed il rispetto della mia terra. I cittadini sono stati oggetto e soggetto di tale inganno; pagare un servizio non fornito e costretti, sotto minaccia di blocco dell'erogazione dell'acqua, a subire la spavalderia di chi ha sfruttato la res pubblica.

E' mia intenzione formare a breve un tavolo tecnico/legale per combattere gli abusi di Acea e stare al fianco ai cittadini e presenterò alle autorità competenti come già anticipato un dossier su tutta la vicenda a partire dall'appalto ad oggi, evidenziando non sol le responsabilità di chi ha permesso questo comportamento ma anche il coraggio di tanti altri che l'hanno combattuta.

Spero vivamente che chi oggi ha la responsabilità del territorio si attivi per contestare l'operato della società al fine di tutelare solo ed esclusivamente i cittadini ed il territorio.

“ Mi farò portavoce – afferma l’ex presidente della Provincia Antonello Iannarilli- ed oltre a contestare ed ad evidenziare l'attività illegittima, chiamerò in causa i responsabili e sarò al fianco di chi vorrà fare finalmente chiarezza e giustizia...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cassino, fiumi di droga dagli appartamenti Ater al resto della città. Ecco chi sono i sei arrestati (foto e video)

  • Bimba di dieci mesi rischia di soffocare al centro commerciale, salvata da un infermiere

  • Morte di Simone Maini, indagati un ingegnere e i due agricoltori. Oggi l'ultimo saluto

  • Bimbo di tre anni precipita dal secondo piano mentre gioca con una sedia (video)

  • Omicidio Mollicone, le struggenti parole del militare-poeta

  • Simone Maini esce di strada con l’auto e muore tra le lamiere

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento