Olevano Romano, concluso il mese di comunicazione sulla Raccolta differenziata. Spiegate le nuove importanti novità come quella del codice a barre sui raccoglitori

Si è concluso con una conferenza stampa-incontro pubblico con il Sindaco Avv. Marco Mampieri ed l’ingegnere di Lazio ambiente (ex GAIA) Cristian D’innocenzo, il mese della campagna di comunicazione che il Comune di Olevano Romano ha condotto dal...

Si è concluso con una conferenza stampa-incontro pubblico con il Sindaco Avv. Marco Mampieri ed l’ingegnere di Lazio ambiente (ex GAIA) Cristian D’innocenzo, il mese della campagna di comunicazione che il Comune di Olevano Romano ha condotto dal 27 maggio al 28 giugno 2013 per rinnovare attenzione ed impegno sulla raccolta differenziata "porta a porta" in tutto il territorio. In questo arco di tempo si sono ripetuti gli incontri con la popolazione in diversi punti e luoghi fondamentali della città dai quali è emersa l’attenzione dei cittadini verso questo tipo di raccolta di rifiuti.

“Ormai da tempo – ha spiegato il Sindaco Avv. Marco Mampieri - nel nostro Paese, primo tra i Comuni della Provincia di Roma, è stata introdotta la raccolta differenziata dei rifiuti urbani con la modalità “porta a porta” che, come sappiamo, permette il recupero dei materiali pre-selezionandoli in casa al fine di ottenere una forte riduzione di quelli che, altrimenti, andrebbero ad aumentare la già eccessiva quantità di scarti gettati a marcire nelle discariche.

Vogliamo preservare il nostro territorio dai danni che sarebbero causati dall’incuria e, quindi, consapevoli che dinnanzi a noi abbiamo ambiti di miglioramento notevoli, su questo fronte intendiamo “rinnovare il nostro impegno” di Cittadini per arrivare a risultati migliori degli attuali e, soprattutto, per evitare che il degrado ambientale riproduca effetti nefasti sui nostri comportamenti e possa compromettere i diritti e le speranze delle future generazioni.

Se “differenziare è un gesto naturale” per conseguire un reale traguardo non è però sufficiente proclamare le buone intenzioni bensì occorre impegnarsi quotidianamente e praticare eccellenti comportamenti.

“Siamo NOI che facciamo sia la differenziata che la differenza”. E’ questo il senso vero degli incontri che si sono svolti fino ad ora. Da oggi sono diventate operative le nuove modalità di raccolta dei rifiuti nel nostro Comune.

Si tratta di piccoli miglioramenti, derivanti dall’esperienza maturata in questi anni e dai suggerimenti di tanti di voi, che riteniamo possano concorrere sia al raggiungimento di superiori livelli qualitativi della raccolta che al progresso della pulizia e del decoro delle strade comunali. Tra questi, abbiamo previsto l’istituzione degli Ispettori Ambientali Volontari, rivisto il funzionamento dell’Isola Ecologica, programmato il posizionamento di raccoglitori di pile esauste e di lampadine fulminate in punti specifici del paese nonché introdotto il riconoscimento dei raccoglitori di ciascun utente tramite un “codice a barre” che, oltre a consentire un controllo più rapido ed efficiente sulla selezione dei rifiuti, potrà servire, secondo i casi, a premiare chi, ad esempio, metterà effettivamente in atto i migliori comportamenti o magari a comminare multe a chi si ostinasse a mettere in atto azioni difformi”.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Roccasecca, la sua moto si scontra con un'auto e muore a ventotto anni

  • Auto di lusso importate dall'estero, truffati politici e calciatori di caratura nazionale. 9 arresti in Ciociaria

  • Tre quintali di carne, pesce e salumi sequestrati al mercato. Ambulanti ciociari si scagliano contro i vigili urbani

  • Fiuggi, botte alla mamma. Due sorelline la salvano con una videochiamata alla nonna

  • Omicidio Morganti, concessi i domiciliari a Paolo Palmisani. Tornerà a casa con il bracciale elettronico

  • Ecco il primo Burger King a Frosinone, apertura entro fine novembre

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento