Paliano, blitz della DDA di Napoli in due aziende della città. S'indaga su una decina di persone per traffico illecito di rifiuti. L'Arkesia precisa.

Finisce anche a Paliano l’indagine sul traffico illecito di rifiuti partita da Napoli. Infatti, Guardia di Finanza e Carabinieri, a seguito delle disposizione della DDA di Napoli, hanno perquisito l’Arkesia di Paliano, in quanto fornitrice di...

Paliano, blitz della DDA di Napoli in due aziende della città. S'indaga su una decina di persone per traffico illecito di rifiuti. L'Arkesia precisa.

Finisce anche a Paliano l’indagine sul traffico illecito di rifiuti partita da Napoli. Infatti, Guardia di Finanza e Carabinieri, a seguito delle disposizione della DDA di Napoli, hanno perquisito l’Arkesia di Paliano, in quanto fornitrice di energia elettrica alla ditta Enercombustibili (del gruppo ACEA) di Castellaccio che a sua volta è stata perquisita e che fornisce di CDR l'inceneritore ciociaro. Indagini a tutto campo, sono scattate il 29 maggio scorso, su un presunto traffico illecito di rifiuti a Frosinone e Provincia che ruota intorno all'inceneritore di San Vittore. Per tutta la giornata di mercoledì scorso su delega della DDA partenopea, gli investigatori hanno eseguito perquisizioni in diversi impianti e società della provincia che si occupano di gestione e smaltimento rifiuti, tra queste ci sono finite anche le due aziende palianesi.

Una decina le persone che sarebbero state iscritte nel registro degli indagati e tra i reati contestati ci sarebbe il traffico illecito di rifiuti e truffa ai danni dello Stato. Le indagini sono coordinate dal colonnello Antonio Menga, comandante Provinciale dei Carabinieri e dal Col. Roberto Piccinini, comandante Provinciale della Guardia di Finanza di Frosinone, i quali avrebbero rivolto le loro attenzioni verso imprenditori e professionisti residenti in tutta la provincia di Frosinone.

Fino ad ora, però, sulle indagini in corso, gli investigatori mantengono il più stretto riserbo. Sta di fatto che comunque il blitz fatto all’Arkesia di Paliano in città e sulla bocca di tutti, proprio nei giorni in cui la minoranza consigliare composta da Alfieri, Capitani e Germanò interrogano il sindaco Sturvi sulla vendita dell’Arkesia, selle dimissioni del Presidente AMEA e sull’impianto di compostaggio in zona prenestina ex tabacchificio.

Subito dopo la pubblicazione del nostro articolo la dirigenza di Arkesia ci ha comunicato che: “ai loro dipendenti è stato chiesto di fare, solamente, delle fotocopie ai contratti ed alle fatture di vendita metano ed energia elettrica al gruppo ARIA a partire dal 2005 fino al 2013. Nessun tipo di coinvolgimento dell’azienda palianese vi è con l’indagine, diverso dalla normale prassi amministrativa riguardante casi di questo genere”.

Giancarlo Flavi

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Roccasecca, la sua moto si scontra con un'auto e muore a ventotto anni

  • Weekend in Ciociaria, cosa fare sabato 12 e domenica 13 ottobre

  • Giovane vola giù dal balcone in piena notte e muore sul colpo

  • Scappa di casa con la figlioletta. Torna, la lascia con il padre e se va dal suo nuovo amore conosciuto in rete

  • Incidente sul lavoro, falegname si amputa tre dita di una mano, è grave

  • Anagni, prima la pedina e poi la costringe a manovre pericolose con la sua auto. Arrestato stalker

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento