Subiaco, crolla il ponte di San Francesco tra l'indifferenza generale

Intanto che, l'Amministrazione invita tutti a votare per Subiaco al concorso TV per cercare di farlo nominare Borgo dei Borghi, un altro dei suoi più rappresentativi monumenti accusa un grave colpo.

ponte san francesco crolli

Intanto che, l'Amministrazione invita tutti a votare per Subiaco al concorso TV per cercare di farlo nominare Borgo dei Borghi, un altro dei suoi più rappresentativi monumenti accusa un grave colpo.

Continuano a staccarsi pezzi di pietra anche di grosse dimensioni dalle mura del ponte, e nessuno interviene per cercare di fermare il fenomeno di sgretolamento che la malta del monumento sta subendo da anni.

Adesso si sono staccate altre pietre, ed una addirittura dalla facciata principale della torre che si trova all'ingresso dell'antico ponte, risalente addirittura al 1356.

Il WWF denunciò le condizioni precarie in cui versa il ponte già dieci anni fa, ma in tutto questo tempo nessuno ha fatto nulla per fermare il degrado ed il deterioramento della struttura.

Si sarebbe potuto intervenire prima, evitando che le condizioni della struttura peggiorassero, ma invece il lassismo ha preso il sopravvento.

Ora si corre anche il rischio che il monumento sia pericoloso per i passanti e per i turisti: infatti la pietra si è staccata dalla torre da un'altezza tale da poter arrecare serie ferite ad un malcapitato avventore che si fosse trovato ala base della torre in quel momento.

Come si evince dalla foto che abbiamo pubblicato, le pietre si grosse dimensioni che si sono staccate sono molte, ma se ne sono staccate anche altre di dimensionipiù piccole ed altre sono in procinto di farlo.

Anche il tetto della torre non gode di buona salute, ed un legno della copertura sembra potersi staccare da un momento all'altro, magari con un temporale od una raffica di vento più forte del solito.

Questa situazione va ad aggiungersi a quella già disdicevole della pavimentazione assai sconnessa, in gran parte ormai praticamente assente.

Una situazione che necessita di interventi immediati e qualificati, affidati a ditte specializzate nel recupero e restauro di monumenti storici, e non al primo che capita con interventi maldestri e pericolosi come è accaduto nel caso della Rocca Abbaziale.

Cittadini contro le mafie e la corruzione scriverà una lettera alla Soprintendenza per i beni culturali per segnalare questa situazione che merita di essere affrontata al più presto possibile.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Forte scossa di terremoto. Dopo la paura ecco le ordinanze di chiusura delle scuole

  • Operazione “Gli Intoccabili”, arrestate altre cinque persone

  • Colleferro, operaio morto nella discarica: indagato l'autista del compattatore

  • Cassino, bus tampona compattatore dei rifiuti, grave l'autista (foto)

  • Colleferro, operaio muore all'interno della discarica di Colle Fagiolara

  • Piglio-Anagni, rifiuti e mazzette. Gare vinte grazie a soldi ed auto a noleggio al tecnico comunale

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento