Alatri, il Pd chiede spiegazioni sugli impianti di trattamento dei rifiuti

Le biomasse e lo smaltimento di inerti al centro del dibatitto politico di questi giorni

Politica in fermento ad Alatri intorno al tema della costruzione di un impianto di biomasse ed uno per lo smaltimento di inerti. Si sa il tema dei rifiuti e quello dell’inquinamento ambientale toccano sempre i cittadini in maniera pressante.

La posizione del PD

Questa volta a fare chiarezza su questa vicenda sono gli esponenti del PD. “Il partito democratico di Alatri  - scrive in una nota stampa Francesca Gatta  segretario PD (in foto) -  premettendo di non essere concettualmente pregiudiziale alla nascita, sul territorio di nuove attività produttive utili allo sviluppo economico del territorio, nel primario interesse della tutela della salute dei cittadini chiede all'amministrazione comunale  che in merito alla installazione sul nostro territorio di un impianto di biomasse e uno per lo smaltimento di inerti di cui già si è parlato, ci si adoperi, nelle forme e con le modalità richieste dal caso, affinchè l'iter giunga a conclusione solo previo accertamento dell'impatto ambientale che tali installazioni produrrebbero sul nostro territorio specialmente nelle zone limitrofe all'ipotizzato luogo di insediamento”.

Necessarie le verifiche

Che poi prosegue: “Il partito democratico ritiene che sia  opportuno che l'amministrazione comunale al tavolo della conferenza di servizi, convocata per la vicenda di cui trattasi, come del resto già fatto anche con la relazione depositata in atti, insista affinché vengano attivate, qualora ancora non svolte, tutte quelle verifiche atte a scongiurare la possibilità di eventuali rischi sanitari ed ambientali. Il partito democratico sollecita tutte le amministrazioni convenute al tavolo e tutti gli enti chiamati per competenza, ad avere come obiettivo principale della loro azione, quella di garantire ai cittadini, in via preventiva, il rispetto per la loro legittima ambizione a che venga accertato in maniera inequivocabile che non esista alcun rischio, anche solo potenziale per la sanità pubblica ed ambientale conseguente alla installazione degli impianti”.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto di lusso importate dall'estero, truffati politici e calciatori di caratura nazionale. 9 arresti in Ciociaria

  • Tre quintali di carne, pesce e salumi sequestrati al mercato. Ambulanti ciociari si scagliano contro i vigili urbani

  • Ecco il primo Burger King a Frosinone, apertura entro fine novembre

  • Fiuggi, botte alla mamma. Due sorelline la salvano con una videochiamata alla nonna

  • Omicidio Morganti, concessi i domiciliari a Paolo Palmisani. Tornerà a casa con il bracciale elettronico

  • Cassino, è Antonio Pecchia il disabile trovato morto in casa (foto e video)

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento