Lavoro, firmato l’accordo per l’area di crisi complessa. Altra mobilità per 1600 lavoratori

Una risposta concreta con altri 117 milioni di euro per dare risposte alle lavoratrici e ai lavoratori di Rieti, Frosinone e Colleferro che hanno perso l’occupazione

Come aveva annunciato qualche giorno fa il presidente della Provincia di Frosinone Pompeo è stato sottoscritto, oggi durante una riunione presso l’Assessorato al Lavoro e Nuovi diritti, un accordo tra Regione Lazio e Parti sociali sugli ammortizzatori sociali destinati alle aree di crisi complessa, per soddisfare le oltre 1.600 domande di mobilità in deroga dei lavoratoir (in foto duramte una manifestazione ad Anagni).

Verrà pagata la mobilità in deroga

In pratica ai lavoratori verrà pagata la Mobilità in Deroga maturata al 1 gennaio 2019, dopodiché verrà agganciata la Mobilità 2019, prevista nel Disegno di Legge di Bilancio pari a 117 milioni di euro, destinati a tutte le aree di crisi complesse in Italia. Pur apprezzando l’impegno del Sottosegretario al Lavoro On. Claudio Durigon, la Regione Lazio e i sindacati CGIL CISL UIL e UGL, hanno rappresentato all’esecutivo nazionale la necessità di un ulteriore incremento e la possibilità di utilizzo delle risorse anche a copertura di situazioni verificatesi nel corso dell'anno 2018 e rimaste insoddisfatte per carenza di fondi. Chiaramente, la validità dell'Addendum, è subordinata all'approvazione dell'emendamento contenuto nella legge di bilancio dello stato all'art. 1, comma 137 octies ed all'entrata in vigore della legge di bilancio del prossimo anno.

Il commento dell’assessore Di Berardino

“Un risultato importante – ha commentato l’Assessore al Lavoro, Claudio Di Berardino – raggiunto dopo diversi incontri con le Parti sociali. Insieme abbiamo individuato la strada migliore per dare risposte alle lavoratrici e ai lavoratori di Rieti e Frosinone che hanno perso l’occupazione.  In questo percorso abbiamo coinvolto opportunamente anche il Ministero del Lavoro, dato che il finanziamento degli ammortizzatori sociali è di competenza del governo nazionale. A seguito delle sollecitazioni della Regione Lazio, supportata dalla Conferenza Stato-Regioni, e della mobilitazione dei lavoratori – ha sottolineato Di Berardino -  il governo ha inserito nel ddl in discussione in queste ore una norma che stanzia 6 mln, i quali si aggiungono agli oltre 8 mln già a disposizione della Regione Lazio. Raccogliendo le richieste del Tavolo – ha aggiunto l’Assessore al Lavoro - ci impegniamo ad avviare momenti di confronto per verificare l’attivazione degli accordi di programma promossi sui territori. Incontrerò oggi stesso i lavoratori che da giorni presidiano la Provincia di Frosinone. Il nostro obiettivo è consentire ai giovani disoccupati e a tutti coloro che hanno perso un’occupazione di essere reinseriti nel mercato del lavoro”.

Le parole dell’Ugl

“Grazie al provvedimento sottoscritto oggi – sottolineano il Segretario dell’UGL Lazio Armando Valiani e quello dell’UGL Frosinone Enzo Valente – si è sanata una situazione che se non affrontata in fretta dal Governo e dalla Regione avrebbe generato un’ulteriore problema sociale. Ora però chiediamo al Governatore di aprire un tavolo di confronto per trovare le giuste soluzioni non solo per le Aree di Crisi Complessa ma per l’intero Lazio la cui economia è ancora di grave difficoltà”.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Sport

    Frosinone-Atalanta 0-5, le pagelle: Pinamonti predica nel deserto. Disastro totale

  • Sport

    Frosinone-Atalanta 0-5, nerazzurri troppo forti

  • Cronaca

    Quattordicenne morto cadendo dal lucernario del suo palazzo, il giudice riapre le indagini

  • Cronaca

    Cassino, coinvolta in un incidente stradale, muore dopo quattro anni di coma

I più letti della settimana

  • Cassino, coniugi presi a martellate: l'arrestato è Alberto Di Cicco (le immagini del luogo dell'aggressione)

  • Cassino, dramma della follia: marito e moglie presi a martellate. Ricoverati con fratture al cranio ed al volto

  • Anagni, il marito imprenditore la costringeva a lavorare nel suo cantiere come manovale

  • Cassino, anziani presi a martellate, parla il figlio: "Vittime di una violenza che lascia senza fiato"

  • Cassino, impiegato comunale stroncato da un malore

  • Anziani presi a martellate, Alberto Di Cicco racconta la sua verità: "Ho prestato 4000 euro al figlio"

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento