Anagni, Bassetta "bacchetta" L'altrAnagni e tira dritto

Nessuno ha costretto L'AltrAnagni a stare in maggioranza

Il sindaco di Anagni, Fausto Bassetta, replica alle critiche del gruppo di maggioranza L'AltrAnagni:

"La richiesta di 'sintesi sulla sussistenza delle condizioni per il superamento in concreto della crisi in atto' è stata accolta nel consiglio comunale del 28 ottobre scorso, con la lettura integrale del documento politico, firmato da tutti gli assessori e consiglieri di maggioranza, che ha sancito il superamento delle tensioni interne, la condivisione di un programma di fine consiliatura e di regole politiche di correttezza, trasparenza e partecipazione". scrive Bassetta

Nessuna costrizione

"Nessuno ha costretto l’AltrAnagni a partecipare a questa maggioranza. Ogni maggioranza, e in special modo questa fatta di diverse sensibilità e molte anime, vive di dialettiche interne, anche forti e aspre. Il saperle superare è segno di maturità politica, di senso di responsabilità, di rispetto delle istituzioni e dei cittadini che votano i loro rappresentanti e si aspettano che essi amministrino e governino una città per la durata del mandato democraticamente affidato. Compiacersi delle crisi e trascinarle all’infinito è atteggiamento politicamente immaturo, perché lascia la città indefinitivamente alle beghe, alle polemiche e alle sterili discussioni".

Troppa ambiguità

"Il velo di ambiguità che copre le questioni del “palazzo” che intravede l’AltrAnagni va necessariamente specificato, altrimenti si alimenta sempre quella politica del sospetto, fatta di illazioni, di ricatti, di calunnie, di cui in questa città ci si è sempre nutriti.
L’AltraAnagni è stata invitata ed ha partecipato a un incontro politico che doveva far ripartire il dibattito interno a partire proprio dalle componenti civiche, cercando anche nuove strade e nuove interlocuzioni, senza alcun ordine di scuderia, ma sempre nella libertà di partecipazione e condivisione. Non mistifichiamo la realtà
". 

Non si parla con il sindaco a distanza

"Ho sempre affrontato l’AltrAnagni con lealtà, come mi sembra non stia facendo ora il gruppo che preferisce parlare con il sindaco a distanza.  Durante la crisi e nel momento della ricomposizione della Giunta comunale, ho sostenuto l’AltrAnagni e l’ho valorizzata oltre i numeri e le vecchie logiche politiche, incassando le aspre e veementi critiche di altre componenti della maggioranza, vedendomi però ripagato da una lettera assolutamente strumentale che ha l’unico fine di trovare il giusto pretesto per porsi al di fuori della maggioranza".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'AltrAnagni è in confusione

"L'AltrAnagni manifesta confusione, incapace di stare in una maggioranza senza dover sempre evidenziare che sono 'altro' rispetto ad altri". Per concludere arriva il dura attacco di Bassetta. "Questo è un atteggiamento che non unisce, ma rappresenta l'aristocratico distacco proprio di chi è interessato più alla sua posizione e visibilità politica che al bene della città.
Il gruppo si chiarisca le idee e poi farà sapere alla città cosa vuole fare e dove vuole stare. Intanto io vado avanti, perché c’è una città da amministrare e problemi da risolvere. La politica filosofica chiude qui
".        

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • E' morto Guglielmo Mollicone, il padre che non ha smesso mai di lottare per la verità

  • Ceccano, arrestati ‘Sandokan’ e due familiari. Hanno aggredito Morello, troupe di ‘Striscia la notizia’ e Carabinieri

  • Cassinate, terribile schianto nella notte: grave coppia di fidanzati

  • Cassino, coltello in pugno crea il panico all'ufficio postale (video)

  • Coronavirus, bollettino 27 maggio: risultato positivo un medico della provincia di Frosinone

  • Coronavirus in Ciociaria, bollettino 25 maggio: nessun contagio ma, dopo 8 giorni, un altro decesso

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento