Anagni, dai sindaci del nord Ciociaria una raccolta firme per il ritorno al PPI

Stamattina l’incontro in comune per decidere azioni di protesta e per tornare in Regione

I sindaci del nord della Ciociaria non ci stanno alla trasformazione del PPI (punto di primo intervento) al PAT dell’ospedale di Anagni e dopo l’incontro ad inizio mese alla Pisana con i membri della commissione sanità della regione Lazio, stamattina si sono riuniti presso la sede comunale della Città dei Papi. Presenti i primi cittadini ed i rappresentanti istituzionali di Serrone, Anagni, Sgurgola, Fiuggi, Piglio e Acuto.

Le decisioni

Al termine dell’incontro si è deciso di assumere le seguenti decisioni:  1) avviare subito una raccolta firme, nei comuni del territorio, per sollecitare il presidente Nicola Zingaretti e l’assessore alla sanità Alessio D’Amato a dare risposte sulla sanità all’area nord della Ciociaria;  2) inviare una formale richiesta per una nuova audizione presso la Commissione salute della Regione Lazio, per comprendere i motivi per cui il Commissario della Asl non abbia ritenuto utile dare seguito alla richiesta di sospensione della determina che il 15 luglio ha chiuso il PPI di Anagni;
3) incontrare il presidente della Provincia di Frosinone per condividere insieme un percorso di tutela della sanità su tutto il territorio; 4) verificare le condizioni per un ricorso al Tar contro il provvedimento.

Un cambiamento quello dal PPI al PAT con la presenza dei medici di base che ha creato molte polemiche che si sono acutizzate dopo la morte della sfortunata donna punta da un calabrone ed arrivata, nei giorni scorsi, al presidio in schock anafilattico. Un punto di primo soccorso è necessario a copertura di un bacino di circa 80 mila persone che come unica alternativa hanno quella di arrivare fino allo Spaziani a Frosinone cosa non semplice in alcune ore di punta del giorno con ii traffico intenso su via Casilina.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pontecorvo, incidente di via Leuciana, perde la vita l'autotrasportatore Tommaso Pulcini

  • Due carabinieri investiti da una macchina che ha forzato il posto di blocco

  • Il Magicland pronto per la nuova stagione ma scompare la parola Valmontone, una sconfitta della classe politica locale

  • Pontecorvo, dopo lo schianto di ieri sera in via Leuciana muore anche Luca Forte

  • Cassino, cade in un tombino lasciato aperto e si rompe la faccia

  • Sora, incidente all'alba, distrutta la fontana di piazza Garibaldi

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento