Coronavirus, il Sindaco Galli: "Ceprano non è un focolaio"

Il Primo Cittadino mette al bando allarmismo e discriminazioni a fronte dell'infausto mini-record ciociaro di contagiati (5), tra cui l'85enne deceduto. Da accertare se morto non per ma con Covid-19 come l'81enne molisano legato al San Raffaele di Cassino

Il Sindaco di Ceprano Marco Galli

Il bollettino generale della task force regionale per il Covid-19, nella sua parte dedicata al Coronavirus in Ciociaria, attribuisce un infausto mini-record alla Città di Ceprano: 5 dei 20 casi positivi ne sono originari. Tra questi, oltre a un 47enne e un 64enne ricoverati presso l'Ospedale Spaziani di Frosinone, il compianto 85enne Mario Ippoliti, sua moglie - l'87enne spostata dal Santa Scolastica di Cassino al Reparto di Terapia Intensiva del Capoluogo - e sua figlia, 59enne e ricoverata anche lei nel nosocomio frusinate.

In quanto allo stesso Ippoliti, deceduto prima dell'81enne molisano Michele Buttino (in riabilitazione al San Raffaele di Cassino e poi ricoverato allo Spallanzani), non è ancora dato sapere se morto come quest'ultimo non per ma con Covid-19. L'autopsia fatta sulla salma di Buttino, infatti, ha dimostrato che i motivi del decesso, tra varie patologie, "sono prevalentemente da attribuire - hanno fatto sapere dall'Assessorato regionale alla Sanità - all'infarto del miocardio".     

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'interessato Sindaco Marco Galli, dopo aver già invitato "certa stampa - aveva lamentato - a non creare inutile allarmismo", ribadisce il concetto: "Ceprano, nella massima trasparenza, sta dimostrando di essere responsabile e consapevole della necessità di attenersi alle prescrizioni impartite dalla Regione e dal Governo, necessarie al contenimento dell'epidemia da Coronavirus. Non è un 'focolaio' per il solo fatto di aver avuto un esiguo numero di contagi. È una città che, come qualsiasi altra città di questo Paese, sta subendo gli effetti di un nuovo e pericoloso virus".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragico incidente nella notte, muore un 37 enne di Colleferro

  • Colpaccio della Polizia, imprenditore arrestato con un chilo di cocaina e una pistola

  • Lotta alla prostituzione sullo stradone Asi. Multe a meretrici e “papponi”

  • Centraline per auto contraffatte, azienda ciociara nei guai: 29 denunciati

  • Maxi operazione anticamorra, un arresto in provincia di Frosinone

  • Cade in dirupo sui monti di Terelle, corsa contro il tempo dei soccorritori

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento