Consorzio di bonifica, bollette care e zone in stato di abbandono, Marcelli vuole vederci chiaro

Chiesta l'audizione del Commissario straordinario e dei sindaci dei comuni interessati. “Dopo sette mesi non è assolutamente pensabile che la situazione non sia cambiata"

Il Consigliere della Regione Lazio, Loreto Marcelli, ha richiesto al Presidente della Commissione Agricoltura e ambiente della Regione Lazio, Valerio Novelli, l’audizione del Commissario straordinario del Consorzio di bonifica Valle del Liri e dei sindaci dei territori che rientrano nel Consorzio della Valle del Liri.

Durante il sopralluogo del 17 maggio ad Atina, alla presenza del sindaco, Adolfo Valente e del Presidente del Consiglio comunale, Paolo Fallena, il Consigliere Marcelli e il Presidente Novelli hanno accertato la situazione decisamente critica in cui versano alcune aree di competenza del Consorzio di bonifica della Valle del Liri. Soprattutto di quei territori colpiti dal maltempo di fine ottobre del 2018, che ha prodotto ingenti danni ad abitazioni e a moltissime attività di cui, i cittadini in primis, hanno pagato e pagano tuttora un prezzo altissimo.

“Dopo sette mesi – spiega il Consigliere Marcelli - non è assolutamente pensabile che la situazione non sia cambiata e che le problematiche non siano state risolte dal Consorzio di bonifica Valle del Liri e che queste zone versino in completo stato di abbandono. Anzi, direi che è peggiorata visto che in molti si trovano a dover pagare esose bollette nonostante il mancato servizio e lo stato di abbandono in cui versa il territorio. Per questo motivo mi è sembrato doveroso, chiedere al Presidente Novelli di convocare in audizione i sindaci delle zone colpite e il Commissario straordinario del Consorzio di bonifica Valle del Liri affinché – conclude il Consigliere Marcelli – si arrivi anche a redigere il documento di sospensiva per le bollette”.

Potrebbe interessarti

  • Coop, ultima settimana di attività: chiusura fissata per il 22 giugno

  • Incendio alla Mecoris, livelli di Pm10 alti. Chiusi gli uffici pubblici e stop alle attività private

  • Ha pedalato per 19 ore di seguito lungo i tornanti di Montecassino, è record

  • Il Lazio Pride? Una partenza con il botto

I più letti della settimana

  • Brucia azienda di smaltimento rifiuti speciali, nube nera su Frosinone. Aria irrespirabile

  • Coop, ultima settimana di attività: chiusura fissata per il 22 giugno

  • Ceprano, giornalista muore dopo essere stata al pronto soccorso, sequestrata la salma

  • Strangolagalli, imprenditrice di 47 anni, schiacciata da un muletto, una morte tinta di giallo

  • Colleferro, ispettore di Polizia si sente male in commissariato e muore in ospedale

  • Roccasecca, tre vigili urbani non vanno in processione: condannati a sei mesi di carcere

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento