Consorzio industriale unico, Battaglini: "L'ennesimo gioco di poltrone del Pd"

"La scelta rappresenta un ulteriore smacco ad una provincia che negli anni ha subito i contraccolpi della crisi economica ed occupazionale più di chiunque altro"

Samuel Battaglini

Il consigliere comunale di Patrica e vicepresidente Anci Giovani, Samuel Battaglini (Fratelli d'Italia), tuona contro il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti, sferzando un attacco più generale sul modus operandi del PD. Nel mirino del consigliere patricano, il via libera di lunedì sera alla costituzione del Consorzio industriale unico da parte del Consiglio regionale, che di fatto ha dato il "La" all'accorpamento dei cinque enti industriali del Lazio. Un accorpamento che dovrebbe partire dal 2020.

La sede da milioni di euro

"Zingaretti ed il Pd - commenta Battaglini - continuano a garantire poltrone inutili sulla pelle dei cittadini della provincia di Frosinone. In ordine di tempo il via libera sul Consorzio industriale unico. Ma Zingaretti è a conoscenza del fatto che l'ASI di Frosinone ha investito milioni di euro per acquistare una nuova sede, che tra l'altro sembra non avere i requisiti necessari e che va ad impedire la realizzazione della casa dello studente, garanzia di sviluppo per il centro storico? Potrebbero esserci gli estremi per danno erariale, oltre alla presa in giro riservata ai contribuenti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

De Angelis tra i papabili

Politicamente inoltre la scelta rappresenta un ulteriore smacco ad una provincia che negli anni ha subito i contraccolpi della crisi economica ed occupazionale più di chiunque altro; ecco perché decentrare fuori da Frosinone la gestione del consorzio industriale è l'ennesimo segnale di disinteresse della politica verso questo territorio che, al contrario, necessita di attenzione. La questione, manco a dirlo, è tutta incentrata sulla poltrona, sembra infatti che il futuro presidente di questo consorzio unico, sarà Francesco De Angelis, il quale, manco farlo apposta, è traslocato dall' area renziana a quella del Presidente della Regione Lazio Zingaretti in tempi assai recenti. Garantire una poltrona ben retribuita, per il Pd, conta più di un territorio di 500mila abitanti che da anni aspettano proposte di rilancio ? Mi piacerebbe sapere -  conclude Battaglini - cosa ne pensa a riguardo il Presidente del Cosilam, Mario Abbruzzese".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le tolgono i figli, va in Comune e tenta di strangolare l'assistente sociale

  • Gratta un biglietto 'miliardario' e vince 500 mila euro

  • Manette troppo strette: due agenti di Polizia penitenziaria a processo per lesioni contro un recluso

  • Ciclista ciociaro muore lungo la strada per Forca d'Acero

  • Coronavirus, bollettino 27 giugno: il Covid si riaffaccia in Ciociaria

  • Coronavirus in Ciociaria, bollettino 29 giugno: altro caso positivo da accesso al pronto soccorso

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento