Valle del Sacco, nuovi sviluppi sulla bonifica

Il consigliere Danilo Magliocchetti: "Con la firma di oggi al Ministero dello Sviluppo Economico parte finalmente una nuova governance nella gestione del problema"

Con la firma di oggi al Ministero dello Sviluppo Economico delle 10 iniziative per Roma Capitale, parte, finalmente una nuova governance nella gestione del problema della Bonifica della Valle del Sacco.

Le finalità del progetto

"Proprio qualche mese fa, - dichiara il consigliere comunale e provinciale di Frosinone Danilo Magliocchetti - avevo sollecitato l’individuazione di un soggetto, un Commissario straordinario nominato dal Ministero dell’Ambiente, che avvalendosi di una struttura appositamente dedicata potesse gestire, vista la complessità del processo, tutte le fasi della bonifica. Oggi con la sottoscrizione del Protocollo del MI.SE, del Ministero dell’Ambiente, Invitalia e Regione Lazio, parte un progetto importante che ha come finalità quella di  Promuovere e accelerare l’attuazione dei procedimenti di bonifica del SIN Bacino del fiume Sacco al fine di garantire lo sviluppo di attività economiche e produttive sostenibili dal punto di vista ambientale e assicurare il rilancio dell’occupazione”.

Una cabina di regia che seguirà gli interventi

A tale scopo, verrà costituita, finalmente verrebbe da dire, una cabina di regia che si occuperà di monitorare gli interventi di messa in sicurezza e bonifica, promuovere la realizzazione di filiere tecnologiche, attrarre nuovi investimenti, consolidare i settori presenti (chimico–farmaceutico; automotive, meccanica e meccatronica) e sviluppare investimenti in ottica Impresa 4.0 e Circular Economy. La cabina di regia per il Sin, sarà istituita entro 30 giorni dall`intesa - e sarà composta da due rappresentanti del MATTM, due del MISE, un rappresentante della Regione Lazio e uno di Invitalia -, si occuperà dell`indizione delle conferenze di servizi, della programmazione degli interventi di messa in sicurezza e bonifica e del monitoraggio sullo stato di attuazione degli stessi, sull`utilizzo delle risorse pubbliche e l`attuazione degli interventi finanziati dal Fondo Sviluppo e Coesione.

Possibilità di sviluppo e occupazione per la provincia

Si tratta di un protocollo che può essere operativo da subito, con risorse pari a 26,5 milioni di euro, il cui utilizzo verrà disciplinato da appositi accordi di programma. Si tratta dunque di una iniziativa estremamente importante per le necessarie opere di bonifica della Valle del Sacco che, con questa Cabina di regia impegnata esclusivamente su questo progetto con specifiche competenze, potrà finalmente restituire allo sviluppo e a nuova occupazione della provincia di Frosinone questa importante parte di territorio".

Potrebbe interessarti

  • Tecnici Acea tentano di entrare in una stradina privata, si mette di traverso con l’auto e li blocca

  • Pronto soccorso dello Spaziani: "un vero e proprio inferno". Aumentano disagi e polemiche

  • Cassino, 700 persone usano l’acqua pubblica ma non la pagano

  • Città in lutto per la morte dell'ex vice comandante dei vigili urbani Vincenzo Belfiore

I più letti della settimana

  • Precipita dal sesto piano dell'ospedale di Frosinone e muore

  • Muore dopo un volo di oltre 15 metri all'ospedale. Identificato l'uomo

  • Si ribaltano con l'auto mentre vanno al mare. Due ragazzi di Paliano in gravi condizioni

  • Bimbo di tre anni azzannato alla testa da un cane maremmano

  • Cassino-Pontercorvo, incidente in A1. Grosso tir va a sbattere sul guardrail e perde il carico (foto)

  • Ceprano, lei si rifiuta di avere rapporti sessuali e lui tenta di strangolarla

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento