Registro Tumori, ancora mistero sull'avvio

"La piattaforma informatica è in fase di realizzazione" così l'assessore D'Amato risponde al consigliere Magliocchetti ma della data di partenza non vi è traccia

Danilo Magliocchetti

A quando il Registro Tumori? Tutti lo chiedono, nessuno risponde. O meglio, una parvenza di risposta da parte dell'assessore regionale alla Sanità D'Amato c'è stata, ma non può certo dirsi soddisfacente. La nota è giunta al consigliere provinciale e comunale di Frosinone Danilo Magliocchetti che giorni addietro, rivolgendosi all'assessore, aveva chiesto di "conoscere le vere e reali cause che ancora impediscono l'effettiva partenza del RTL sui territori e quando questa partenza avverrà“. 

La nota dell'assessore

Ecco quindi la risposta: "Le comunico che il Registro Tumori di popolazione della Regione Lazio è attivo e presso il Dipartimento di Epidemiologia regionale regionale è in fase avanzata la realizzazione della piattaforma informatica che consentirà la gestione centralizzata e la condivisione in tempo reale dei dati con le diverse Aziende sanitarie tra cui la Asl di Frosinone. A breve la piattaforma sarà funzionante e resa pubblica attraverso i siti istituzionali". 

Ancora nessuna data

Come si può facilmente dedurre dalla lettura della nota, non vi è alcuna traccia di una data sull'avvio effettivo di uno strumento costituito già da tempo. "Prendo atto, e per questo ovviamente lo ringrazio, della risposta dell'Assessore alla sanità della Regione Lazio On. Alessio D'Amato, circa la mia richiesta - commenta Magliocchetti - Pur apprezzando la sensibilità dell'assessorato verso la delicata tematica sollevata, la nota tuttavia da un lato non precisa, come avevo richiesto, una data certa nella quale il RT nel Lazio ed in particolare in provincia di Frosinone, lo strumento sarà effettivamente operativo, consultabile ed accessibile. Dall’altro che il RTL non è ancora effettivamente partito, come andiamo denunciando da tempo, anche se certamente non per responsabilità dell’assessore D’Amato che ha avuto l’incarico assessorile solo da pochi mesi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La lunga attesa

Proprio il territorio della provincia di Frosinone attende con particolare interesse, viste le arcinote criticità ambientali, la possibilità di utilizzare questo importante strumento di contrasto alle neoplasie, ciò anche in funzione del fatto che la locale ASL si è già dotata di una struttura dedicata a tale scopo, ma forse con un numero di personale non sufficientemente adeguato per la necessaria accelerazione dei processi di implementazione del Registro. In ogni caso, - conclude il consiglierere - per il momento prendiamo per buona la nota dell'assessore, con l'auspicio che la delicata vicenda si concluda presto, ma con la certezza che qualora questo non dovesse accadere in tempi rapidi Frosinone farà sentire la propria voce in maniera eclatante per vedere realizzato finalmente uno strumento importantissimo al quale guardano con fiducia veramente tante persone malate di tumore". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, test rapidi per tutti: la Regione Lazio invoca un'unica strategia nazionale

  • Cassinate, esplode una bomba da guerra in un campo dove bruciavano sterpaglie

  • Coronavirus, infermiera positiva 'evade' dalla quarantena e torna al lavoro in ospedale

  • Coronavirus, trend dei contagi stabile in Ciociaria. Una 15enne trasferita da Frosinone al Bambino Gesù

  • Coronavirus, contagi raddoppiati in poche ore a Valmontone

  • Coronavirus, la storia di Pina, Vigile del Fuoco discontinuo che sta combattendo per la vita

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento