Magliocchetti: "in crescita la preoccupazione per le morti causate da tumori in Ciociaria"

Un recente studio dell'ISTAT mette la provincia ciociara davanti anche a quelle tristemente note come quella di Taranto

I tumori come causa di morte continuano ad essere al centro dell'attenzione dei cittadini nell'ampia zona che dalla valle del sacco si estende in tutta la Provincia di Frosinone con quest'ultima che, purtroppo, è in vetta nella classifiche nazionali davanti anche a province come quella di Taranto notoriamente e tristemente famosa per queste tipologie di morte.  A rivelarlo è l'ultimo studio dell'ISTAT che ha preso in analisi le 110 provincie d'Italia.

L'analisi del consigliere Magliocchetti

"Per avere un approccio serio e razionale - spiega in una nota stampa il consigliere comunale di Frosinone Danilo Magliocchetti - ai problemi particolarmente delicati, come quelli sanitari, occorre confrontarsi con i numeri, che non sono suscettibili di interpretazioni, e mai con le opinioni o le posizioni preconcette. Per quanto riguarda le patologie tumorali, uno strumento statistico, importante ed oggettivo, ci viene fornito dall’ISTAT con il rapporto, pubblicato proprio in questi giorni, del ”benessere equo e sostenibile dei territori italiani” nelle 110 province e città metropolitane italiane, laddove  l’Istituto di statistica, tra gli indicatori,  ha inserito anche alcune tavole dedicate alle cause di morte. Una vera e propria mappa della mortalità in Italia. Tra le varie cause riportate nel rapporto Istat, mortalità infantile,  o mortalità per incidenti stradali, mi sono soffermato sui dati della mortalità per cause tumorali, che nel Lazio nel corso dell’anno 2014, l’aggiornamento Istat è a questa data, rappresenta questa situazione: PROVINCIA % MORTALITA’ (TRA 20-64 ANNI) OGNI 10.000 ABITANTI 

VITERBO 8.9%, RIETI 7.4%, ROMA 9.2%, LATINA 9.9%, FROSINONE  9.9%

I dati oggettivi

"Come è agevole constatare - continua il consigliere comunale Magliocchetti - da questi dati oggettivi, rilevati dall’Istat, le province di Latina e Frosinone, sono quelle che nel Lazio fanno registrare le percentuali più alte di decessi per cause tumorali, addirittura superiori a Roma e di quasi 3 punti percentuali in più rispetto a Rieti. Ma vi è di più.  Per avere un quadro più completo della situazione, è necessario anche confrontare i dati di Frosinone e Latina con altri territori, notoriamente e storicamente ad elevata criticità ambientale, che spesso vengono messi in correlazione con le cause di morte per neoplasie. I territori con i quali era necessario fare una sorta di benchmark, sono quelli della cosiddetta “Terra dei Fuochi” e dove è presente l’Ilva, ed i risultati sono i seguenti:

PROVINCIA % MORTALITA’ (TRA 20-64 ANNI) OGNI 10.000 ABITANTI CASERTA 11.%, NAPOLI 11.4%, TARANTO 9.2%

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Orbene, senza fare alcun genere di valutazione soggettiva, che potrebbe essere interpretata, impropriamente secondo me, come ingiustificato allarmismo, mentre si vuole solo,  da un lato portare all’attenzione e allo studio una circostanza legata alla salute e dall’altro, esclusivamente come comparazione statistica, è di palese evidenza che la provincia di Frosinone registra più decessi per tumori, rispetto a Taranto,  laddove è notorio che tutti gli studi effettuati, da organismi qualificati e assolutamente attendibili,  hanno evidenziato una forte criticità ambientale, potenzialmente correlata con significativi picchi di mortalità. Inoltre, è importante rilevare anche, che in Ciociaria si registrano decessi per tumori, di poco più di 1 punto percentuale inferiore rispetto ai territori delle province di Napoli e Caserta. Al di là di questi numeri, che mi sembrano comunque abbastanza significativi, e prescindendo da ogni altra rilevazione basata su dati statistici, continuo a sostenere che, la mortalità per cause tumorali, percepita dai cittadini della provincia di Frosinone, continua ad essere in costante e preoccupante crescita.  E la percezione, a volte, conta più dei numeri".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Alatri, tragedia a Tecchiena: scoppia bombola di gas e muore un anziano. Identificata la vittima

  • Coronavirus, le mappe del contagio: positivi e deceduti dei Comuni in provincia di Frosinone

  • Sesso in strada durante la quarantena, ragazza ciociara beccata e denunciata

  • Coronavirus, bollettino 25 marzo: morto, purtroppo, il 62enne frusinate Gaetano Corvo, docente in pensione

  • Coronavirus, muore dopo essere guarito dal Covid-19

  • Perde il controllo del grosso tir e si intraversa su via Palianese (foto e video)

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento