Marco Ferrara saluta Fratelli d'Italia, ma solo in Comune

Il consigliere comunale aderisce alla Lista per Frosinone. Nessuna uscita dal partito, scisma solo nell'ambito locale per i troppi dissapori con il direttivo cittadino

Svelato il mistero della conferenza stampa convocata per ieri pomeriggio dal vicesindaco di Frosinone Antonio Scaccia. Nessuna informazione è trapelata prima dell'inizio degli interventi. A creare ancora più suspense la presenza della neosenatrice della Lega Kristalia Papaevangeliu, arrivata nella sala dell'Astor Hotel solo per un saluto. 

L'annuncio

Parola all'assessore al Commercio che nei primi minuti fa un resoconto del lavoro svolto dall'assessorato dall'insediamento e dei prossimi obiettivi; da qui il saluto al consigliere comunale Marco Ferrara, presidente della commissione Commercio, invitato a parlare. Poche battute e poi l'annuncio: Ferrara aderisce alla Lista per Frosinone dicendo addio a Fratelli d'Italia, ma solo nell'ambito comunale, resterà in ogni caso nel partito con il quale condivide "ideali ed obiettivi a livello regionale e nazionale". 

Lo scisma

I motivi che hanno portato allo scisma sono chiari e l'ormai ex capogruppo di Fdi, li ribadisce più volte. La scelta per la composizione del direttivo cittadino (troppo poco rampelliana) e la questione legata alla mancata nomina di un assessore in quota Fdi su sua indicazione, non gli sono andate giù. Gli scontri degli ultimi tempi tra lui ed il portavoce comunale Giuseppe Vittigli sono stati insuperabili. Che qualcosa sarebbe accaduto era prevedibile, meno che riguardasse l'adesione alla Lista per Frosinone. E la scelta del giorno e dell'orario per indire la conferenza probabilmente non è stata casuale: un'ora prima che si riunisse il direttivo comunale di Fratelli d'Italia. 

In ogni caso i malumori interni potrebbero non essere l'unico motivo che ha portato all'ingresso nella lista civica. Come detto dallo stesso Ferrara: "Sono stanco di essere da più di 2 anni sempre da solo in Consiglio comunale. È veramente difficile rispondere alle richieste dei cittadini senza avere un assessore di propria fiducia in giunta, (Ferrara nei giorni scorsi aveva  apertamente dichiarato il suo non sostegno all'assessore Pasquale Cirillo, entrato solo di recente nel partito di Giorgia Meloni) che si batte per il gruppo nella stanza che più conta dove si prendono le vere decisioni. Sono stufo di dover sostenere battaglie a vantaggio dei cittadini senza poter contare su una squadra in consiglio ed in giunta comunale".

La squadra

Ora una squadra ce l'ha ed è senza dubbio consistente considerando che la Lista per Frosinone, già composta dai consiglieri Isabella Diamanti e Sergio Verrelli, più il vicesindaco Antonio Scaccia, ha un patto federativo con Polo Civico che di consiglieri ne ha 5, più 3 assessori, andando a raggiungere quasi il 40% della maggioranza. Altra novità riguarda Ilio Crescenzi, probabilmente il nome indicato da Marco Ferrara per il ruolo di suo assessore di riferimento nell'rimpasto di giunta, a lui va il ruolo di portavoce cittadino della Lista per Frosinone. 

Marco Ferrara- lista per Frosinone (2)-2

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Arce, 42enne trovato privo di vita in un'auto. Ecco chi è la vittima

  • Cassino, è Guido Luciano il giovane trovato morto in un appartamento di via Garigliano

  • Bomba d’acqua nel nord della Ciociaria e tra Colleferro e Valmontone (video)

  • Mercoledì i funerali del camionista Francesco Spaziani, morto mentre si trovava in Francia

  • Mette due camionisti in cassa integrazione per assumerne altri in nero, imprenditore ciociaro sotto processo

  • Finti posti di lavoro per truffare lo Stato, nuovamente arrestati Marco e Marcello Perfili

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento