Colpo di scena durante il Question Time, l'opposizione si alza e lascia l'aula

A scatenare la protesta, l'assenza di sindaco e assessori al momento dell'appello:"È un momento importante, non può essere svilito". Dalla maggioranza arriva la replica sarcastica: "Hanno preferito vedere la Champions".

Un Question Time davvero singolare quello che ha avuto luogo ieri sera nell'aula consiliare di Frosinone dove l'opposizione, una volta appurata l'assenza del sindaco e di alcuni assessori, ha preso la decisione all'unanimità, di alzarsi dai banchi e di abbandonare la sala. Una forma di protesta che si percepiva nell'aria da tempo, dopo i numerosi Consigli comunali in cui, in effetti, la Giunta si riduceva ad 3 unità tanto che lo stesso presidente Adriano Piacentini aveva preso l'impegno di sollecitare una maggior presenza da parte di alcuni assessori "latitanti". Era solo questione di tempo, prima o poi sarebbe avvenuto.

Angelo Pizzutelli aveva annunciato la sua assenza

Il capogruppo Pd Angelo Pizzutelli aveva annunciato la sua assenza già nelle ore precedenti al Consiglio comunale che "a seguito dell'ultima imbarazzante seduta di question time del mese di ottobre, durante la quale non riuscii ad avere risposte alle interrogazioni presentate a causa delle numerosissime e reiterate assenze tra assessori e dirigenti comunali, ho deciso che non parteciperò alla seduta di questa sera nella speranza che si cambi tendenza e si ripristini quel rispetto che taluni addetti ai lavori hanno dimenticato di garantire al Consiglio comunale ed ai cittadini tutti. Mi riserverò di depositare presso la Segreteria comunale le interrogazioni a risposta scritta che avrei rivolto personalmente in Consiglio comunale". Non è da escludere che proprio questa sua manifestata intenzione ha smosso qualche assessore spesso incline all'assenza ad essere presente proprio ieri sera.

La Giunta era quasi al completo

Quella di ieri probabilmente è stata la classica goccia che ha fatto traboccare il vaso, anche se, è giusto precisare che dopo l'uscita della minoranza, al Question Time si sono aggiunti sia il sindaco che altri assessori e a conti fatti all'appello mancavano solamente gli assessori Massimiliano Tagliaferri e Pasquale Cirillo. Per la prima volta da molto tempo la Giunta era quasi al completo anche se con notevole ritardo rispetto all'inizio dei lavori previsti per le ore 19.00. Alcuni si sono "uniti alle danze" con 50 minuti di ritardo. La bomba ormai era stata innescata. 

Le motivazioni della protesta

"Siamo stati mesi a richiedere la partecipazione di tutti gli assessori e dirigenti ai Question Time, ma nonostante l’impegno preso dal Presidente Piacentini,  anche stasera ci siamo ritrovati dinanzi a molte sedie vuote! - hanno commentato dall'opposizione in serata - Il QT è un momento molto importante e non può essere svilito in questo modo sistematico, ormai. È per questo motivo che abbiamo deciso di abbandonare la seduta per ribadire che questo modo di fare oltre ad essere irrispettoso dei consiglieri comunali, lo è ancor di più nei confronti dei cittadini! A loro diciamo che la nostra non è una resa ma semplicemente un cambio di metodo, infatti continueremo ad interrogare giunta e dirigenti esclusivamente in forma scritta, almeno fino a quando non avremo segnali concreti di un cambio di rotta, doveroso oltre che auspicabile".

La replica sarcastica

Non è mancata la replica da parte della maggioranza a firma del consigliere Sergio Verrelli. Una replica alquanto sarcastica che ha infuocato ancor di più gli animi. "L'opposizione in Consiglio comunale di Frosinone - si legge nella nota di Sergio Verrelli - ha preferito dedicare la propria serata, probabilmente, alla visione delle partite di Champions, anziché rimanere in consiglio e proporre interrogazioni e interpellanze alla giunta e ai dirigenti presenti in aula. Qualche altro consigliere di minoranza, invece, sembra che abbia preferito andare via, scuro in volto, dopo che i messi comunali hanno distribuito gli inviti per l'apertura della stagione teatrale e l'inaugurazione del parco Matusa: due ulteriori macigni sulla politica delle chiacchiere di una opposizione che non riesce a portare avanti un solo tema amministrativo capace di attivare un minimo interesse per la cittadinanza. L'occasione del Consiglio comunale, comunque, si è rivelata utile per i consiglieri presenti, per approfondire numerose tematiche di interesse generale, con il sindaco, la giunta e i dirigenti". 

Si continua sul web

La guerra è proseguita sul web dove i consiglieri di opposizione, non gradendo affatto il tono ironico della risposta e sentendosi ulteriormente trattati con poco rispetto, hanno commentato a loro volta in maniera pungente sia sul contenuto che sull'autore della nota stampa.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Castrocielo, grave scontro tra auto lungo la regionale Casilina

  • Cronaca

    Ceccano, si sente male all’interno del liceo. Santino Di Folco muore in ospedale

  • Cronaca

    Alatri, dietro la morte dell'ing. Vecchione presunti clientelismi e raccomandazioni nell'Ateneo romano

  • Politica

    Cassino, crisi in Comune: si è dimesso Franco Evangelista

I più letti della settimana

  • Alatri, ingegnere di 43 anni costruisce una pistola artigianale e si toglie la vita

  • Cassino, dimissioni sindaco, parla Francesca Calvani: "Io la vera vittima"

  • Violento frontale su via Palianese. Grave una persona, elitrasportata a Roma (foto)

  • Sora, morte sospetta: riesumata la salma di un ricco pensionato

  • Cassino, corruzione e falso ideologico: ingegnere finisce nei guai

  • Valmontone, il giovane Luca Maisti tra i 25 studenti più bravi d’Italia, premiato da Mattarella

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento