Moschea in viale America Latina, il progetto c'è o non c'è? Ferrara attacca la "teoria negazionista"

Il consigliere della Lista per Frosinone tuona: "Il progetto esiste ed è sulla scrivania del dirigente all'Urbanistica"

Marco Ferrara

"Il progetto della moschea esiste ed è sulla scrivania del dirigente all'urbanistica del Comune di Frosinone". A parlare è il consigliere comunale Marco Ferrara, capogruppo della Lista per Frosinone, che replica a quella che lui definisce una "teoria negazionista" che smentirebbe l'esistenza stessa di un progetto che dopo mesi continua a far parlare di sé. Questa volta però la questione non riguarda la contrarietà o meno alla costruzione dell'edificio bensì il fatto che sembrerebbe non vi sia traccia né del progetto né dell'avvio di alcun procedimento dal punto di vista urbanistico, o almeno ciò è quanto risultrebbe dall'accesso agli atti fatto da alcuni consiglieri comunali e dai residenti. Ecco quindi le immediate precisazioni di Ferrara sulla vicenda che sta assumento i toni di un vero mistero.

Le interrogazioni in Consiglio e la raccolta firme

"Se non avessi personalmente scattato le foto del rendering del progetto della moschea che visionai, lo scorso aprile 2019, al settore Urbanistica in qualità di consigliere comunale di Frosinone e se non le avessi pubblicato su Facebook, probabilmente, a fine maggio 2019 tale progetto sarebbe stato presentato dal dirigente del settore Urbanistica in Consiglio Comunale per la sua approvazione. La diffusione mediatica della conoscenza dell'esistenza del progetto che prevede l'insediamento di un luogo di culto in un'area non idonea, la raccolta firme che ha visto coinvolto migliaia di cittadini, le mie ripetute interrogazioni al Sindaco sulla inopportunità di costruire una moschea a viale America Latina e l'intervento di alcuni esponenti politici di Fratelli d'Italia e non solo, sono stati tutti fattori determinanti che hanno portato, negli scorsi giorni, qualcuno dell'ufficio Urbanistica addirittura a negare l'esistenza del progetto stesso. 

Teoria negazionista?

Questa teoria negazionista è, a mio avviso, una bella notizia perché probabilmente qualcun altro ha capito che i cittadini di tutti i quartieri della città di Frosinone non vogliono la moschea a venti metri dalla scuola "Ignazio De Luca" e il quartiere, che di fatto conta pochissimi parcheggi, risulterebbe completamente bloccato dall'afflusso di migliaia di fedeli che potrebbero frequentare il luogo di culto. Mi auguro che questo progetto venga ritirato dal privato e che venga definitivamente archiviato. Qualora non sarà così, garantisco il mio continuo impegno politico, in tutte le sedi possibili ed immaginabili, affinché non venga mai costruita una moschea in un luogo così inadatto a questo servizio religioso quale è via America Latina".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fiuggi, polemica social per la battuta infelice di Max Tortora ai “Soliti Ignoti”

  • Coronavirus, le prime ordinanze dei Sindaci ciociari: quarantena per chi arriva dal Nord

  • Cassino sotto choc, muore dopo un grave malore il professor Raffaele Di Mambro

  • Cassinate, muore a quarant'anni mentre guarda la tv

  • Comandante della Polizia Locale muore durante la sfilata dei carri del carnevale

  • Omicidio Mollicone, l'intercettazione telefonica che inchioda i Mottola

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento